A- A+
PugliaItalia
Cippone, l'eroina che salva il Centrodestra

Cristiana Cippone: "Le mie ragioni"

Il lavoro di mesi a tessere una tela difficile e complessa come quella del compattamento della coalizione di centrodestra a Bari, non poteva arenarsi dinanzi all'ultimo ostacolo, piccolo piccolo rispetto al grande obiettivo che è quello della vittoria del 25 maggio.

Ma da donna, mamma, giornalista, nella vita ho imparato che alcuni capricci degli uomini (anche quelli politici) a volte vanno assecondati, soprattutto quando una battaglia interna potrebbe compromettere la guerra fuori.

In questa campagna elettorale, quanto mai anomala, troppo tempo - a mio parere - è stato speso e perso a guardarsi dal "fuoco amico", a negoziare la lealtà che non si negozia, a dettare condizioni facendole sembrare fedeltà senza condizioni, a pretendere senza chiedere, a volere senza progettare.

Per tutto questo, e non solo, avevo accettato - non senza riserve - una candidatura difficile come quella della presidenza del Municipio 2 e l'ho fatto solo per la grande fiducia che ho nel progetto per Bari di Mimmo Di Paola.

Una candidatura che non ho chiesto, che non ho mai cercato e alla quale mai ho ambito, ma che era maturata come l'affermazione di una volontà di cambiamento al quale, è evidente, il centro destra vecchio e "nuovo" non è ancora pronto. Ma questa è un'altra storia.

Sono stati poi gli stessi motivi di servizio non ad una bandiera, ma alla mia coscenza e al mio senso di responsabilità, a convincermi a rimettere la mia candidatura nelle mani della coalizione, per chiudere con la stagione delle liti, dei sospetti e dei capricci.

L'unica cosa, quindi, della quale mi sento davvero responsabile è di essere stata una involontaria protagonista della definitiva unione del centrodestra barese.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
ncddi paolacentrodestrapoggiofrancocipponeeroina
i blog di affari
"Fermate il decreto": anche PIN scrive al Presidente della Repubblica
Super Green Pass, arriva il giorno della discriminazione sotto forma di legge
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Alla pubblicità serve un nuovo format, il Carosello 2.0
di Daniele Salvaggio, Imprese di Talento
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.