A- A+
PugliaItalia
f schittulliBari – Ha tagliato il nastro della campagna elettorale del centrosinistra e chiamato a raccolta aspiranti successori, Michele Emiliano, ma anche all’opposizione non le manda a dire: “Non c'è una sola personalità in tutto il centrodestra barese, che ci trasmette l'idea di avere la capacità di prevedere cosa accadrà a questa città nei prossimi anni”, aveva chiuso lapidario, a margine della conferenza stampa sul decentramento. E invece, mentre Raffaele Fitto a Roma guida la battaglia dei lealisti all’interno della prossima Forza Italia, nel Tacco gli incontri continuano per chiudere su candidato Sindaco e coalizione.
 
 
La pole resterebbe a Francesco Schittulli, che scalda i motori dicendosi pronto alla sfida ma glissa sul modus, escludendo l’eventualità di primarie. Non l’unico, visto il borsino dei nomi, dal senatore Massimo Cassano a Francesco Paolo Sisto, che potrebbe tentare la scalata dopo l’apprendistato da presidente della commissione Affari Costituzionali, fino al Fratello d’Italia in campo, Filippo Melchiorre. A sparigliare ci ha pensato Mario Ferorelli, supporter dell’oncologo dopo aver sondato il terreno in vista di una propria corsa, con una proposta che pare aver già incontrato una prima apertura da parte dell’ex Ministro di Maglie. “Perché frustrare le ambizioni di coloro che vorrebbero cimentarsi? Inutile fare le primarie di Topolino, come ha fatto il Pd. Facciamole direttamente nelle urne”. Ovvero senza passare da gazebo o Congressi, spiega ad Affari Puglia, ma arrivando sulla griglia di partenza del primo turno delle elezioni con tutti i potenziali candidati, appartenenti a movimenti e partiti di area alternativi al centrosinistra, affidando alle urne e ai responsi in termini percentuali, la scelta definitiva del cavallo sul quale puntare per il ballottaggio.
 
 
Una sorta di “tutti contro tutti” senza rete, blindato da un accordo di lealtà nei confronti degli alleati e che potrebbe prevedere, secondo il presidente della circoscrizione murattiana, anche l’ingresso nella squadra del primo cittadino eletto, per i più suffragati. Un’ipotesi che assume a presupposto certo la frammentazione come anticamera al secondo turno. Anche per gli avversari. “Diversamente siamo come un treno che corre verso un burrone”, commenta Ferorelli, nonostante paia difficile che lo stesso professore gravinese possa persuadersi ad accettare una competizione simile se, ad attenderlo, ci dovesse essere un unico competitor sul quale far convergere i voti pidiellini. Così come il rischio di una lotta fratricida è dietro l’angolo.
 
Intanto, a sciogliere la riserva è l’ex numero uno di Adp, Domenico Di Paola: sabato ufficializzerà dall’Hotel Palace, la propria aspirazione alla fascia tricolore sotto l’egida della lista "Impegno Civile per Bari" e, per conoscere novità programmatiche ed ulteriori dettagli, è prevista anche una kermesse a tema entro fine mese. Le manovre di decollo sono cominciate.
 
(a.bucci1@libero.it)
 
Iscriviti alla newsletter
Tags:
comunalibariferorellicentrodestraemilianoschittullipdlforza italiaprimariecassanofitto.
i blog di affari
Super Green Pass al via: un ricatto, una forma di apartheid
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, l'Italia? Laboratorio del capitalismo terapeutico su scala planetaria
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.