A- A+
PugliaItalia
Comunali, muro contro muro: FI ufficializza Di Paola, Ncd verso Monteleone

Bari – Centrodestra barese verso il muro contro muro. Dopo l’incontro chiarificatore dei giorni scorsi e la benedizione di Francesco Schittulli, Forza Italia incorona Mimmo Di Paola candidato Sindaco e lo lancia ufficialmente nella corsa a Palazzo di Città: “Pur essendoci figure politiche adeguate al ruolo all’interno dei partiti, la complessità della situazione che stiamo vivendo suggerisce l’individuazione di una figura autorevole e competente che provenga dalla società civile”, spiegano i main sponsor D’Ambrosio Lettieri e Antonio Distaso. Ed solo questione di ore perché anche gli alfaniani affidino la nomination all’ex Pdl Costantino Monteleone

COMUNALI/ FI accelera e incontra Di Paola: "Discutiamo alla luce del sole"Centrodestra ad alta tensione. FI a Ncd: 'Non parli di lealtà'

Non è un mistero che, dalla pattuglia di Massimo Cassano, non abbiano preso per nulla bene la mancata convocazione al tavolo con Puglia Prima di Tutto, Socialdemocratici, Pri e le altre liste che hanno ascoltato Di Paola. “È stato un atto di arroganza politica non riconoscerci come interlocutori”, spiega ad Affari Mario Ferorelli, “una chiusura che vuol dire prendersi la responsabilità di perdere le elezioni”. Gli azzurri, in compenso, tirano dritto e rilanciano, facendo quadrato attorno all’ex numero uno di Adp: “Sintesi efficace tra partiti e movimenti di centrodestra. Sin dall’inizio, le competenze, unitamente all’approccio leale, trasparente e privo di pregiudiziali dell’esponente di Impegno Civile hanno trovato la nostra attenzione, perché Bari merita finalmente che le si parli col linguaggio della verità”, argomentano il coordinatore cittadino ed il vice regionale, ribadendo la volontà di allargare il perimetro delle alleanze ma riservando ai fratelli coltelli un’ulteriore stilettata, mascherata da invito a rivedere posizioni “palesemente pregiudiziali”.

Monteleone
 

Sarà testa a testa, dunque? “Proprio in funzione dell’obiettivo comune del governo della città, ora è il momento di fare le primarie”, va in pressing Ferorelli, “e lo diciamo nonostante il doppio schiaffo ricevuto. Si sta tentando di dare un senso a questa situazione dicendo che la colpa è nostra se non convergiamo su Di Paola ma se c’è un dato è che a Bari, ora, non decide più un gruppo ristretto. Devono essere i baresi a poter scegliere”. L’ipotesi è assai repentina ma potrebbe costituire l’extrema ratio per evitare la conta direttamente nelle urne, per quanto i pronostici diano quasi per certo il ricorso al secondo turno.

I GRUPPI/ Ncd in Comune, FI attacca / Tutti i nomi dei gruppo in RegioneLO STRAPPO/ Cassano punge Fitto: Ncd a Maglie e accordo con Ferrarese/ “Sto con Alfano, avanti senza rancore”/ /“Primarie per Bari, no a nomi calati dall'alto o decisioni tra pochi"Schittulli lascia: "Non sarò candidato Sindaco"

E poi c’è la variabile dei Fratelli D’Italia di Filippo Melchiorre: pochi giorni fa era stato D’Ambrosio Lettieri a lanciare un ponte ai post aennini e da Ncd si aspettano una presa di posizione netta a favore delle consultazioni popolari: “Ce le hanno nel dna, torneranno a chiederle o vogliono tirarsi indietro? E accetterebbero di stare in un recinto con una candidatura già decisa come quella di FI?”, spronano gli alfaniani pugliesi, appena ottenuto l’appoggio di un altro ex An come Francesco Divella. L’ingegnere, cauto, non si espone: “O Bari risorge nei prossimi 5 anni oppure non risorgerà mai più. Io vado avanti”.

(a.bucci1@libero.it)

Tags:
comunaliforza italiadi paolancdcassanomonteleonebaridistasofitto
i blog di affari
Reddito di cittadinanza, chi lo percepisce non ottiene l'assegno divorzile
di Francesca Albi*
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.