A- A+
PugliaItalia
07.Francesco Schittulli   CopiaBari – Francesco Schittulli candidato unico del centrodestra per le prossime comunali, o “se la coalizione non converge unanimemente su di lui, primarie” entro settembre per affidare la nomination al vincitore. A quanto conferma il coordinatore degli azzurri baresi, Luigi D’Ambrosio Lettieri, sembrerebbe questa la road map da seguire indicata dallo stato maggiore del partito nel capoluogo. E se in molti premono perchè la scelta della testa di serie per Palazzo di Città passi dall’imprimatur collettivo dell'elettorato, negli ultimi giorni si sarebbero intensificati tanto il pressing sull’inquilino di Via Spalato quanto i tentativi di sondare la reale aggregazione attorno al nome da parte delle forze in campo.
 
 
Bivio obbligato, dunque, ma per ora nulla di più se si conta che i tavoli delle trattative non si apriranno se non dopo la Fiera del Levante, quando la costruzione delle alleanze entrerà nel vivo e a scoprire le carte dovranno essere anche le formazioni che stanno mutando i loro orientamenti: dai casiniani di Lorenzo Cesa, che si avvicinano alla convention di Chianciano con i loghi del Ppe nei manifesti, mentre l’ex numero uno regionale, Angelo Sanza, è approdato, armi e bagagli, tra le fila del Centro Democratico di Tabacci, agli ex An di Salvatore Tatarella, passando per i “fratelli D’ItaliaMarcello Gemmato e Filippo Melchiorre, strenui sostenitori dei gazebo. In compenso, secondo i beninformati, la moral suasion nei confronti dell’oncologo avrebbe dato finora buoni risultati e Mario Ferorelli, che alla contesa aveva fatto più di un pensierino, non ha fatto mistero di ambire ad un ticket con il professore barese se si dovesse arrivare in breve alla designazione. 
 
 
Senza contare che i galloni di competitor alla fascia tricolore metterebbero fuori gioco eventuali altre mire del presidente della Lilt. In primis le Europee della prossima primavera ma anche le regionali del dopo Vendola, almeno sulla carte lontane, sempre che i venti nazionali non spirino più forti e non si sia costretti a rimescolare tutte le carte: “Per le regionali è ancora presto, per ora è importante vincere a Bari”, tira dritto il coordinatore degli azzurri del Tacco, Francesco Amoruso. Si tornerà alle urne in autunno, come prediceva l’ex faccendiere Bisignani o bocce ferme fino al nuovo anno? A quel punto sarebbe il Governatore a dare le carte e gli insiders danno una nuova avventura nella Capitale come per nulla scontata, almeno quanto la tentazione di un tris al civico 33 di Lungomare Nazario Sauro. E dopo il giro di boa di Ferragosto si ricomincia.
 
(a.bucci1@libero.it)
Iscriviti alla newsletter
Tags:
pdlcomunalibariamministrativeemilianoschittulli
i blog di affari
Super Green Pass al via: un ricatto, una forma di apartheid
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, l'Italia? Laboratorio del capitalismo terapeutico su scala planetaria
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.