A- A+
PugliaItalia

Mancata riforma della legge elettorale, appiattimento della campagna elettorale sui personalismi, i “demagogismi” e le promesse impossibili. L’errore, ancora una volta e da parte di tutti, di farsi comprimere nella metà campo decisa dal Cavaliere e di rincorrerlo sui binari di un’agenda più populista che programmatica.

Ma soprattutto l’assenza dal dibattito elettorale del Mezzogiorno. La settima, in ordine di importanza e peso strategico economico-sociale, tra le 97 macro-aree in cui l’Unione Europea ha suddiviso i territori dei suoi Stati sovrani.

Queste, tra le altre, le tematiche affrontate con Pino Pisicchio, leader in Puglia del Centro Democratico: la sponda centrista dello schieramento di Centrosinistra rappresentata a livello nazionale da Bruno Tabacci. Le ambizioni, il pronostico e i programmi per gli appuntamenti elettorali seguenti: Regione Puglia e Comune di Bari.

(intervista a cura di A. Gelormini)

Ma anche l’assenza di una Merchant Bank per il Sud, la cooperazione mediterranea  da rilanciare, un piano straordinario per il lavoro coraggioso e sinergico, stile quello previsto dalla legge Anselmi nel 1977 sull’occupazione giovanile. Nonché un'etica della politica da "riconquistare" e "restituire agli italiani con urgenza e rigore morale prim'ancora che politico.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
pisicchiotabaccicentro democraticoelezionipugliamezzogiorno
i blog di affari
Sindacalista ucciso, la solitudine dei lavoratori nello spirito del tempo
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Alternanza scuola-lavoro, diciamo basta all'istruzione turbocapitalistica
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il “vecchio” Biden indica i nemici Cina e Russia
Di Ernesto Vergani
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.