A- A+
PugliaItalia
Emiliano a Santeramo. Zullo (FI): "Presa in giro, istituzioni svendute alle sue ambizioni"

"Pensavamo si potesse dare fiducia per la serietà con cui Michele Emiliano avrebbe potuto adempiere ai compiti assessorili al Comune di San Severo, eppure qui qualcuno sta svendendo la dignità delle istituzioni locali". Lo sottolinea in una nota Ignazio Zullo, presidente del Gruppo consiliare del Pdl-Forza Italia, commentando la nomina a consigliere del Sinaco di Santeramo di Michele Emiliano.

"Sotto il profilo sostanziale - prosegue Zullo - si tratta quasi di un doppio incarico analogo a quello ricevuto a San Severo e mascherato sotto altre spoglie per sviare i vincoli normali che vietano di occupare alcune cariche in due Comuni diversi. Come dire, fatta la legge e trovato l'inganno. L'assessore, poi, si fa a tempo pieno e non riusciamo a capire Emiliano come potrebbe svolgere proficuamente entrambi i ruoli".

"E' chiaro che si tratta di una presa in giro e questo, per senso di responsabilità, non può che dispiacerci giacché avremmo preferito un impegno concreto per il bene dei cittadini. Tuttavia - conclude Zullo - la sinistra ha dimostrato di non avere alcun rispetto per le istituzioni, svendendone l'autorevolezza alle ambizioni politiche personali di qualcuno".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
zulloforza italiaemilanosanteramo
i blog di affari
Italia 2^ in UE per abbandono universitario
Massimo De Donno
Super Green Pass, boom di disdette: la distruzione di economia e lavoro
L'OPINIONE di Diego Fusaro
ETICA E GIORNALISMO, AIUTI EUROPEI PER REGIONI E CULTURA
Boschiero Cinzia
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.