A- A+
PugliaItalia
BartolomeoSmaldone

Sai cosa? Ti scriverei come si faceva una volta
di una grafia incerta,
tremula che tradisse ogni mia emozione, ogni mio ripensamento
Che fosse me nell’atto di scriverti
e diventasse te nel gesto di leggermi
Mi piacerebbe scriverti per aspettare una tua risposta
Sì. Solo per quello ti scriverei
Per aspettarti tutta avvoltolata in una busta
e poi distesa sulla mia scrivania
nuda in ogni sostantivo
profumata come profumano i verbi
Ma tu non rispondermi, ti prego
Non farlo subito
Lascia che ti immagini
con la mia lettera sui seni
sveglia tutta la notte
turbata dalle mie parole
Quanta consolazione avrei
se tu perdessi il sonno per via della mia lettera
“Mia adorata, una luce inattesa
si riflette sui lenzuoli.
Passa spesso un arrotino
e grida al suono del campanile.
Ricordo a stento il nostro bacio
ma per virtù e scrupolo
non me ne andrò in giro
alla ricerca di un altro”

Bartolomeo Smaldone - All rights reserved
Copy 2012 - "Poesia semplice"

Tags:
smaldonepoesiafinestra
i blog di affari
Sindacalista ucciso, la solitudine dei lavoratori nello spirito del tempo
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Alternanza scuola-lavoro, diciamo basta all'istruzione turbocapitalistica
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il “vecchio” Biden indica i nemici Cina e Russia
Di Ernesto Vergani
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.