A- A+
PugliaItalia
fitto ansa

Bari continua ad essere una piazza problematica per Silvio Berlusconi, nonostante avesse provato a far decantare i diversi focolai moltiplicatisi, dopo l'ultima sua visita nel capoluogo levantino, con l'articolato caso D'Addario. Una valutazione prudenziale, che l'aveva tenuto lontano anche in occasioni istituzionalmente rilevanti come le inaugurazioni delle ultime precedenti edizioni della Fiera del Levante.

La campagna elettorale accesa e giocata in primissimo piano, esigeva lo sforzo per vincere le resistenze ancora in atto e, dopo l'annuncio di qualche settimana fa, la conferma a inizio settimana dell'arrivo a Bari. Non sappiamo se l'attenta regia dei suoi tour, avesse previsto la tappa pugliese proprio in concomitanza con le date previste della sentenza Fitto/Tangente Angelucci, fatto sta che l'imponderabile casualità vede coincidere il suo approdo a Bari con la condanna a 4 anni del capolista Pdl in Puglia a Montecitorio, Raffaele Fitto.

Una camera di consiglio di oltre 24 ore (allestita in un albergo della città), per la sentenza del collegio giudicante che a Bari ha riconosciuto l'ex ministro, Raffaele Fitto, colpevole di corruzione, finanziamento illecito ai partiti e abuso d'ufficio. Assolto, invece, dall'accusa di peculato. Ma condannato anche all'interdizione per cinque anni dai pubblici uffici e ad un anno di inibizione a trattare con la pubblica amministrazione.

Per i giudici Fitto, nella campagna elettorale del 2005, ricevette una tangente da 500mila euro da

berlusconi video

Angelucci, la cui contropartita sarebbe rappresentata dall'assegnazione alla Tosinvest dell'appalto da 198 milioni di euro, per la gestione delle residenteze sanitarie assistite.

Tre anni e sei mesi l'altra condanna all'imprenditore romano Giampaolo Angelucci, mentre è stata disposta la confisca di sei milioni di euro al Consorzio San Raffaele, che s'aggiudicò l'appalto, e di 500mila euro per Fitto.

Per Fitto e Angelucci è stato deciso anche il risarcimento dei danni nei confronti della Regione Puglia, costituitasi in giudizio, ma da definire in altra sede.

Molte condanne per illeciti amministrativi alle numerose società coinvolte, a partire da quelle del gruppo Tosinvest, come il Consorzio San Raffaele e la Fondazione San Raffaele. Condannate anche le società "La Fiorita", la Cascina" e Duemila.

Tags:
bariangeluccifittocondannatangentesan raffaele
i blog di affari
Reddito di cittadinanza, chi lo percepisce non ottiene l'assegno divorzile
di Francesca Albi*
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.