A- A+
PugliaItalia
dambrosio lettieri1
"La rinnovata fiducia nella magistratura, dimostrata pienamente dallo stesso Fitto, assolto in un altro processo dopo aver rinunciato con coraggio alla prescrizione, non può nascondere, però, l'amarezza e le legittime perplessità che suscita una richiesta di condanna così plateale, dopo oltre otto anni dall'inizio del processo , proprio nel giorno della presentazione delle liste per le politiche in cui Raffaele Fitto è capolista alla Camera per il PdL.
 
Questi sospetti non fanno bene al Paese, e neanche alla magistratura che per la maggior parte può contare su pm e giudici che fanno il proprio dovere con coscienza, competenza ed obiettività. 
 
Distaso
Proprio in virtù di questo, riteniamo ormai irrinviabile un intervento legislativo che ripristini il perduto equilibrio tra poteri dello Stato, richiamato con forza e lungimiranza dai nostri Padri Costituenti.
 
Il prossimo Governo, insieme al nuovo Parlamento, dovranno affrontare e sciogliere un nodo dirimente per la vita democratica del Paese.
 
A Raffaele Fitto va il nostro pieno sostegno e la nostra stima".
 
Lo dichiarano in una nota i parlamentari del PdL,  Luigi d'Ambrosio Lettieri (coordinatore cittadino Pdl Bari) e Antonio Distaso, vice-coordinatore regionale del partito in Puglia.
Tags:
fittomagistratidistasod'ambrosio lettierigiustiziaorologeria
i blog di affari
Reddito di cittadinanza, chi lo percepisce non ottiene l'assegno divorzile
di Francesca Albi*
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.