A- A+
PugliaItalia
Gravina in Puglia (Ba) "Sei quello che mangi"

Sviluppare un corretto rapporto con il cibo comprendendo il legame fra qualità delle produzioni agricole, alimentazione e qualità dell’ambiente. Attorno a questo "tris", per certi aspetti ambizioso e per altri virtuoso, si è articolato il convegno “Sei quello che mangi”, organizzato a Gravina in Puglia (Ba), presso “CreArti” Centro per lo sviluppo del Territorio, delle Arti e dell’Innovazione.

Mariano1
 

Promotore dell'iniziativa l'Associazione ComunicÆtica Madeimurgia.org, che lavora per diffondere notizie e strumenti atti a prevenire: disturbi dell’alimentazione e scorretta alimentazione legata anche ad un uso spropositato di prodotti dannosi e fast senza conoscere la provenienza e informare sui benefici della Dieta Mediterranea.

Un'intensa azione di educazione alimentare per sviluppare comportamenti verso scelte di vita positive e consapevoli, agendo sul sistema di valori individuali e creando occasioni che consentano di modificare abitudini socialmente costruite. Nel contempo, orientare i consumi per indirizzare positivamente le scelte di acquisto e le modalità di consumo, divulgando e affermando l'importanza dell'alimentazione e della scelta dei prodotti alimentari per la salute e la vita.

L'Associazione ricorda che in Puglia sono numerose le iniziative in tal senso, tra tutte spicca la dell'Osservatorio Regionale Pugliese sull'Agricoltura Biologica, realizzato presso l’Area Politiche per lo Sviluppo Rurale della Regione Puglia e attuato con il supporto tecnico dell'Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari. Esso mira a fornire le informazioni sulle linee guida e sul metodo di produzione biologico, sulle statistiche legate ai dati inseriti dagli stessi operatori, sulla normativa comunitaria, nazionale e regionale.

Mariano zucche
 

L’Osservatorio, inoltre, si propone come obiettivo l’ampliamento delle conoscenze di tutti gli operatori agricoli e agro-alimentari sulle tecniche di coltivazione biologica, nonché un miglioramento delle informazioni dirette dei cittadini sia in qualità di consumatori sia in qualità di "utilizzatori" del "sistema biologico", per un consumo più consapevole dei prodotti biologici.

Il portale istituzionale http://www.biologicopuglia.it, attivato a seguito della Delibera di Giunta Regionale n. 1706/2010, BURP n. 141 del 02/09/2010, è stato istituito quale servizio all’utenza per l’informatizzazione, la gestione delle notifiche e l’attività di vigilanza nell’ambito dell’Agricoltura Biologica.

Mariano8
 



A tal proposito, la Città Metropolitana di Bari nel 2012 ha siglato con diversi partners un progetto chiamato “Biogaia”, nel quale mette in evidenza come le industrie di trasformazione di materie prime agricole quali frutta, olive, verdura, carne e latte generano milioni di tonnellate di rifiuti e grandi quantità di sottoprodotti, che sono totalmente inutilizzate e l'assenza di una gestione dei rifiuti adeguata, sta creando notevoli problemi in campo ambientale.

Da tener presente che questi impianti di produzione sono in genere dislocati in campagna e le materie prime sono trasformate con ritmo stagionale, caratterizzato dalla tipologia di prodotto che origina, pertanto rifiuti variabili sia per quantità distribuita nel tempo che per le proprie caratteristiche.

La produzione di metano ed il suo utilizzo come fonte di energia pulita attraverso la digestione anaerobica di prodotti di scarto agroindustriali risulta essere una soluzione sostenibile, contribuendo ad una serie di obiettivi ambientali, oltre a fornire notevoli vantaggi economici e sociali per le comunità rurali.
 


Opinione diffusa è che rivesta un'opportunità per l’Area Metropolitana il porre in essere una possibile cooperazione tra Puglia e Basilicata, anche in funzione di alcuni PSR, che riconoscono all'agricoltura biologica la capacità di potenziare la redditività delle aziende agricole e la competitività dell'agricoltura, nonché di migliorare la competitività dei produttori primari, integrandoli maggiormente nella filiere agroalimentari mediante prodotti di qualità.

Mariano campa
 

Per la loro promozione nei mercati locali e per lo sviluppo delle filiere corte la Basilicata fa già registrare una notevole propensione a questo tipo di produzione, oltre ad aver previsto vaste aree protette, che dovrebbero essere destinate interamente al biologico.

Mariano orto vetrina
 



Il convegno, fortemente voluto dal Settore Sviluppo Economico della Città Metropolitana di Bari e patrocinato dalla Coldiretti di Bari, ha visto partecipi le aziende del Centro con produzione biologica di prodotti Pugliesi e della Basilicata, e ha dato il via all’apertura di uno sportello d’ascolto - presso il CreArti - sulla psicoeducazione e counseling, per genitori di pazienti con anoressia o bulimia in riabilitazione residenziale o semiresidenziale prima e dopo il ritorno in famiglia: per la prevenzione delle ricadute. Presentato, infine, lo sportello USAP per il sostegno alle aziende Agroalimentari dell’area murgiana.

Ai saluti di Nunzia Dezio, Dir. Centro CreArti, e di Antonio Stragapede, delegato del Settore Sviluppo Economico Città Matropolitana di Bari, sono seguiti gli interventi di Ida Dagostino, psicologa-psicoterapeuta ed esperta in disturbi dell’Alimentazione; di Mariangela Aquila, Biologa e nutrizionista; di Marino Pilati, direttore Coldiretti Provincia di Bari e quelli istituzionali della Regione Basilicata. Coordinati da Maria Caserta, presidente Ass. ComunicÆtica.

La presentazione dello sportello Usap è stata curata da Nicola Cozzoli, commercialista ed esperto in Finanza agevolata e da Marilisa Milano psicologa esperta in finanza agevolata.


In chiusura, momento musicale a cura del cantautore Giacinto Bolognese e band.

(gelormini@affaritaliani.it)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
gravina puglia crearti madeinmurgia cibogravina puglia dieta mediterranea agricoltura
i blog di affari
BANDI ERASMUSPLUS, AIUTI AI GIOVANI, ESSP PER SICUREZZA SOCIALE LAVORATORI
Boschiero Cinzia
Unioni civili, l'iter da seguire se si vuole divorziare
di Avv. Francesca Albi*
Svizzera, sì al Green Pass: il golpe globale del regime sanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.