A- A+
PugliaItalia
Il CUS Bari vince a Venezia la Regata Storica Universitaria

L'eco ribaltata a secoli di distanza dal grido originale salito al cielo dalla Muraglia barese, alla vista della flotta veneziana che liberava la città dall'assedio arabo, questa volta ha segnato l'ultima ansa della laguna, quando la prua dell'imbarcazione del CUS Bari si è presentata in vantaggio sulla dirittura d'arrivo

"Li vidue, li vidue" e nella splendida e suggestiva cornice del Canal Grande di Venezia gli atleti del Cus Bari si sono aggiudicati la XII edizione della Sfida Remiera tra le Università, svoltasi nel corso della tradizionale Regata Storica di Venezia.

CUS VE1
 

L’equipaggio cussino, è riuscito per la prima volta nella storia della manifestazione - in una sfida avvincente - a conquistare il primo posto battendo il galeone Ca’ Foscari/Iuav di Venezia, dopo una gara ben condotta sin dai primi momenti. Una vittoria meritatissima, che ha visto conquistare il secondo posto dagli atleti dell’Università di Venezia, mentre Padova si è aggiudicata il terzo posto.

A seguire gli studenti baresi a Venezia: il Presidente del CUS Bari Giuseppe Seccia, il Rettore dell’Università degli studi di Bari “A. Moro”, Antonio Felice Uricchio e Silvio Tafuri, Presidente del Comitato per lo Sport Universitario, fino alla finalissima trasmessa anche dalla RAI.

”Abbiamo vinto dopo una gara entusiasmante - ha detto il presidente del Cus Bari, Giuseppe Seccia - i nostri, hanno dato tutto quello che potevano. Per la prima volta dopo dodici anni la coppa della sfida Remiera delle Università non resta a Venezia ma viene a Bari. Dopo il successo di Domenico Montrone alle olimpiadi di RIO, che abbiamo festeggiato qualche giorno fa, oggi questo nuovo traguardo. Una prestazione più che positiva degli atleti che con impegno e determinazione hanno cercato la vittoria e conquistato il gradino pi alto del podio"

CUS VE2
 

“Questo nuovo, prestigioso successo del CUS Bari conferma l’alto livello dei nostri studenti-atleti - ha aggiunto il Rettore Antonio Felice Uricchio. Il CUS Bari si conferma, ancora una volta, come struttura in grado non solo di offrire servizi di eccellenza agli universitari, ma anche di aggregare e formare compagini agonistiche capaci di competere, ed affermarsi, ai più alti livelli nelle numerosissime discipline sportive praticate. Sono davvero felice e soddisfatto per il risultato sportivo raggiunto dai nostri ragazzi. Io, con il Presidente del Cus Bari e il Presidente del Comitato per lo Sport Universitario abbiamo voluto sostenere con la nostra presenza a Venezia i ragazzi e…evidentemente è servito. Tutti felici”

La rappresentativa dell’Università di Bari era composta da: Mario Castoldi, Carlo Vedana, Riccardo Ricci, Luca Di Giosa, Massimiliano Mastrangelo, Elsa Carparelli, Giuliana Di Marzo, Tini Rommel, Anton Giulio Prete, Giovanni Giampietro ( Timoniere), Coach Massimo Biondi.

L'intera squadra ha poi alzato al cielo il "trofeo bianco" in vetro di Murano ricevuto dal Rettore di Ca’ Foscari Michele Bugliesi, insieme alla delegata alle Attività sportive, Maria Antonietta Baldo, e a Massimo Zanotto, presedente del Cus Venezia: una realizzazione artistica della New Murano Gallery.

(gelormini@affaritaliani.it)

 

Tags:
venezia canottaggio cus bari regata storicavenezia canottaggio università cus bari vince
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.