A- A+
PugliaItalia
masseria sandomenico 650

 

Negli ultimi giorni del 2012 in Puglia hanno fatto discutere le dichiarazioni del cantante Al Bano (proprietario, nella sua Cellino San Marco, di un'azienda  vitivinicola affermata), che a Oggi ha rivelato: "E' stato un errore investire tutti i miei soldi al Sud... Avrei dovuto diversificare, un po’ al Sud e un po’ altrove. E così oggi dopo tanti anni devo lavorare ancora come un pazzo. D’altronde la famiglia è grande…". Di sicuro, non la pensa come il cantante brindisino la conterranea Marisa Melpignano, psicologa, imprenditrice e titolare della Masseria San Domenico, lussuoso resort restaurato e aperto al pubblico nel '96 a  Savelletri di Fasano (tra il mare e la campagna), un punto di riferimento per il turismo d'élite in Puglia, molto apprezzato anche all'estero anche per il campo da golf "San Domenico Golf Club")

 

Il direttore di Affaritaliani.it Angelo Maria Perrino l'ha incontrata, e nel corso di una video-intervista Marisa Melpignano (che viaggia molto e che ha casa a Roma e Londra, dove ha comprato un piccolo albergo nella centralissima Chelsea e New York, gestito da giovani pugliesi) commenta così le parole di Al Bano: "Purtroppo non ho le sue facoltà canore, quindi se mi andasse male con il turismo per me sarebbe dura. Fatta questa premessa, per quel che mi riguarda non mi trovo 'costretta' a lavorare venti ore al giorno per far fruttare le mie aziende. Le parole di Al Bano mi hanno fatto arrabbiare, da pugliese non doveva dire quelle cose, anche perché la politica non è che aiuti chi vuole investire in questa terra. Non dobbiamo darci la zappa sui piedi. Bisogna, invece, investire bene". Ma allora perché Al Bano ha fatto quelle dichiarazioni? "Nel Salento sono poche le grandi realtà turistiche che funzionano. Bisogna trovare la formula giusta, puntare sulle eccellenze e cercare dei collaboratori qualificati. Forse Al Bano non si è rivolto ai collaboratori giusti. Io lo stimo molto come cantante, ma probabilmente da imprenditore ha commesso qualche errore".

Marisa Melpignano, che già a maggio 2012 aveva incontrato il direttore di Affari (qui la video-intervista), vorrebbe un assessore alla bellezza. Ha anche dato vita a Borgo Egnazia, un centro abitato dal fascino antico (fatto di ville con piscina, orti e scuderie, dalle architetture, dai materiali e dagli arredi rigorosamente rurali, nato dalla necessità di soddisfare le esigenze di un pubblico diverso da quello delle Masserie di famiglia, con un occhio rivolto alle giovani famiglie  con bimbi a seguito e ad eventi aziendali più impegnativi). Borgo Egnazia è gestito con successo da suo figlio Aldo, imprenditore-manager che, come ha racconto nei mesi scorsi sempre ad Angelo Maria Perrino, ora guarda anche al guarda al Brasile e a New York...

L'imprenditrice è anche proprietaria di un piccolo gioiello, la Masseria Cimino, in cui si respira davvero un'atmosfera d'altri tempi. "Queste masserie splendide sono state costruite dai nostri antenati, il nostro compito è rispettarle e di valorizzarne la bellezza".

E sul futuro rivela: "Di progetti ne abbiamo tanti, anche all'estero, ma visto che non voglio commettere errori e poi lamentarmi come fa Al Bano, mi muovo con molta cautela...".

Infine Marisa Melpignano parla del Governatore Vendola, che si appresta a lasciare la guida della Regione Puglia: "Sono preoccupata per chi verrà dopo...".

 

video melpignano

GUARDA QUI L'I-PERR VIDEO INTERVISTA

 

 

 

 

 

Tags:
marisa melpignano
i blog di affari
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
Tosare il cane d’estate: una pratica inutile e dannosa
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.