A- A+
PugliaItalia
Municipi, Decaro spariglia con Melini? Nuovo vertice a destra
Melini, foto: Luciano Anelli Fb

Bari – Ex An, vicina a Raffaele Fitto e consigliere circoscrizionale in quota FI ma i suoi elettori, sul santino, potrebbero trovare logo e slogan per Antonio Decaro Sindaco: potrebbe essere Irma Melini la carta a sorpresa del centrosinistra per sparigliare la partita dei Municipi. Il rumour circola con insistenza e, secondo i beninformati, è solo questione di ore perché abbia il crisma dell’ufficialità. “Le emozioni si rincorrono e la testa cerca di liberarsi del cuore per ritornare a vivere”, si lascia andare ad uno sfogo sui social la capitana coraggiosa, a lungo assistente dell’onorevole Sisto.

MUNICIPI/ Passa la delibera, Emiliano: "Risultato storico"

Ancora ignoto l’emblema sotto il quale, in caso di conferma delle indiscrezioni, si concretizzerebbe la corsa ma la giovane ex forzista potrebbe essere da subito in prima linea sul fronte più delicato ovvero quello che va da Libertà a Torre a Mare, accorpando San Nicola – Murat, Japigia e Madonnella. E se gli abitanti di quest’ultima potrebbero ritrovarla dall’altra parte di campo, dopo averla vista all’opera all’opposizione, è pur vero che - a bilanciare i feudi decariani di Torre a Mare e Japigia - ci saranno il murattiano, roccaforte di Mario Ferorelli, e il quartiere Libertà, retto dall’uscente Dino Tartarino. Senza contare che, quello in questione, potrebbe essere l’unico Municipio affidato agli alfaniani dalla coalizione di Mimmo Di Paola, con tutti i contraccolpi del caso in fatto di mordente e difficoltà della sfida: “Ogni scelta merita rispetto e attenzione”, le fa sponda lo stesso Ferorelli, dal comune passato aennino e pochi mesi fa al centro dei riflettori per il passaggio nella pattuglia di Massimo Cassano. Non senza approfittare per una chiosa: “Certo, io ho scelto di chiudere con certe logiche di un non partito, che francamente me ne aveva fatte troppe, ma mai nella vita potrei scegliere di stare a sinistra. Tuttavia ognuno decide per sè”.

E dal partito di Cassano hanno optato per le barricate, insofferenti all’ultima proposta degli azzurri che prevedrebbe due presidenze a FI ed una a testa per schittulliani, alfaniani e “forze minori”. “È da dilettanti della politica, ovvero da volponi della vecchia politica, mettere il cappello sulle poltrone del vicesindaco e dei presidenti dei municipi. E ancora non è chiara l'elementare logica di buon senso cui si basano i responsabili locali di Forza Italia”, commentavano le esternazioni arrivate a mezza stampa. Sabato il nuovo vertice tra le formazioni in campo per provare a trovare la quadra e l’ingegnere di AdP in cabina di regia. 

(a.bucci1@libero.it)

Tags:
municipielezionidecarosindacomelinidi paolabari
i blog di affari
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
Tosare il cane d’estate: una pratica inutile e dannosa
Anna Capuano
allenare la mandibola: Benefici ed esercizi
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.