A- A+
PugliaItalia
Pd, Emiliano lancia Decaro Sindaco: "Il più amato e autorevole per la carica"

Bari – Assolto per non aver commesso il fatto. “Saranno pure parole prive di poesia, fredde, burocratiche, ma per chi ha la coscienza pulita e ha passato gli ultimi due anni della sua vita a guardare il proprio nome rimbalzare su giornali e televisioni, associato ad un' inchiesta giudiziaria, credetemi, queste sono le parole più belle che mi sia mai sentito dire”, commenta Antonio Decaro nel giorno della verità, ormai libero dalle accuse di raccomandazioni presso l’Arpa nei confronti del cugino. Più vicina l’ufficializzazione della candidatura alle primarie del dopo Emiliano? È lo stesso primo cittadino ad invitarlo: “Vola Antonio, vola sicuro e porta questa città dove le spetta di arrivare”.

ASSOLTO/ “La fine di un incubo”/ Primarie, la guerra delle regole/ Pisicchio in campo

Il diretto interessato prende tempo e rinvia di qualche giorno: la sua è la riserva più attesa, tanto che era servita una smentita ad hoc per sgombrare il campo dalle voci che lo vedevano prossimo ad entrare nell’esecutivo di Enrico Letta con i galloni di sottosegretario. E se gli altri competitor già in campo affilano le armi e Pietro Petruzzelli ha pronti i moduli per la raccolta firme, l’endorsement più empatico per l’ex delfino di Alberto Tedesco arriva proprio dal Gladiatore. “L'esperienza di assessore al traffico più premiato e stimato, d'Italia, quella di ingegnere esperto in grandi opere stradali, laureato al Politecnico, quella di capogruppo alla Regione Puglia e di parlamentare ne fanno il candidato più autorevole ed amato per la carica di sindaco di Bari”, manda a dire senza mezzi termini, dissipando anche i dubbi di chi ne ipotizzava un tris sulla tolda di comando, approfittando del passaggio allo status di città metropolitana. 

Antonio è diverso da me, è silenzioso, mite, gentile, capace di ingoiare qualunque cattiveria senza reagire, ma ha lo stesso amore per la gente e per la città che ha contraddistinto i grandi sindaci di Bari”, chiosa, preparandosi a tirare la volata al golden boy di Montecitorio: “Noi ti aiuteremo e non per ragioni di partito, ma perchè tutti sanno che questa città ti ha già eletto sindaco, nel fuoco del traffico caotico e nella complessità del dolore di chi ha più bisogno. Non aver più paura di nulla”. 

COMUNALI/ Centrodestra ad alta tensione/ Digeronimo: “Riconosciamo Bari”/ Olivieri in campo: “Officine e cantieri vuota retorica”/ Emiliano/ "L'Udc chiarisca, candidati allo scoperto"/ CIVATI/ "Decaro ottimo candidato Sindaco. Anche se renzianoABBATICCHIO: "Candidato ma con riserva"

Febbraio è ancora lontano e, fino alla formalizzazione delle nomination, non è detto che non ci siano ulteriori new entries. In compenso, i tasselli del risiko cominciano a trovare posto: il Governatore Vendola, infatti, ha fatto sapere di non essere interessato alle Europee. “Ma poi io sono quello che decide sempre in una dimensione collettiva”, ha precisato, lasciandosi una finestra aperta su Bruxelles, la stessa alla quale potrebbe ricorrere il presidente dei democratici pugliesi se il leader di Sel dovesse restare al proprio posto. E di mezzo ci sarebbe anche il rimpasto di Governo nella Capitale. Partite diverse? Non proprio, se si conta che il parere del Rivoluzionario Gentile sulla successione a Palazzo di Città è tutt’altro che secondario. “Per quel che può valere, ho le lacrime agli occhi, le lacrime di un vecchio Sindaco che sente in cuor suo che Bari non tornerà indietro, non si lascerà mai più sopraffare dal malaffare e dall'egoismo rapace”, conclude Emiliano il messaggio sui social. E incita il suo ex assessore: “Adesso non resta che partire”.

(a.bucci1@libero.it)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
emilianodecarosindacobariautorevoleamato
i blog di affari
Green Pass, uno strumento di discriminazione e di controllo biopolitico
L'OPINIONE di Diego Fusaro
La CGIL è la stampella dei padroni
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, arriva il 15 ottobre: l'Italia dice addio alla propria libertà
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.