A- A+
PugliaItalia
Fitto Lettieri

"Non solo il merito, ma anche le modalità con cui la Procura di Bari è arrivata alla tempestiva sentenza di condanna dell' on. Fitto proprio in piena campagna elettorale aprono ad inquietanti interrogativi su come, in questa regione, ma più in generale in questo Paese, siano ormai saltati i rapporti democratici e di equilibrio tra poteri dello Stato". Lo dichiara in una nota Luigi d'Ambrosio Lettieri, coordonatore Pdl Grande Città di Bari.

"Qui non si tratta di difendere la politica o un politico condannato ingiustamente, della cui innocenza non dubitiamo - non solo per la stima e la conoscenza personale, ma anche per l'assoluta inconsistenza delle accuse - e che, sono certo, saprà far valere le sue ragioni nel processo di appello", ha proseguito il senatore del Pdl. Si tratta di difendere il principio che la legge è uguale per tutti e che per questo la magistratura, inquirente e giudicante,  deve operare nella più totale serenità di giudizio e di terzietà".

"A Fitto che non si è mai tirato indietro, che si è sempre difeso nel processo, che ha addirittura rinunciato all'istituto della prescrizione, che anche oggi ha dimostrato coraggio e rispetto, chiedendo conto, come è diritto di un cittadino qualsiasi, portando elementi concreti, di comportamenti anomali da parte di chi lo avrebbe giudicato, va la rinnovata stima a nome di tutto il coordinamento del PdL Bari".

Tags:
pdlbarisentenzafittointerrogativilettieri
i blog di affari
CONSULTAZIONI EUROPEE, PROGETTI PER BIBLIOTECHE, SCUOLE E GLI OVER 65
Boschiero Cinzia
Lions aiuta la protezione civile con la "Project bag"
Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.