A- A+
PugliaItalia
524d7f98754fc Con Silvio2

Bari – Il redde rationem del Consiglio nazionale Pdl ha un risvolto tutto pugliese: "Da Alfano è venuto un atto gravissimo contro la sua stessa storia e contro Silvio Berlusconi, i nostri programmi e i nostri elettori", ha tuonato Raffaele Fitto dalla Capitale ma a riservargli l’amara sorpresa, dal Tacco, è stato Massimo Cassano. Senatore azzurro e campione di preferenze alle ultime regionali, lascia la rinata Forza Italia per passare tra le fila degli scissionisti del Nuovo Centrodestra: “È stata una scelta presa da tempo e poggiata sul futuro dei cittadini, senza interessi personali e fatta per il bene del popolo pugliese. Si deve andare avanti. Senza rancore”, racconta a caldo ad AffariPuglia. E le novità sono all’orizzonte.
 
 
Il badge sui tavolo del Palazzo dei congressi dell'Eur è la rappresentazione plastica di una frattura annunciata già nella durissima presa di posizione sulle Comunali baresi: “Diciamo no a nomi calati sul territorio, no alle decisione prese da pochi”, aveva mandato a dire per direttissima all’ex Ministro di Maglie, mentre crescevano le quotazioni di Mimmo Di Paola come candidato alla nomination, tanto che gli smottamenti interni avevano costretto il coordinatore cittadino D’Ambrosio Lettieri a rinviare il vertice in programma per venerdì pomeriggio. Per i beninformati, i malumori sarebbero cominciati sin da febbraio, all’indomani del seggio a Palazzo Madama ottenuto in extremis, dopo la posizione borderline strappata in listino. Senza dire che, ad increspare le acque dei detrattori, c’era anche l’incontro avuto a stretto giro con Massimo D’Alema e Michele Emiliano, che aveva fatto gridare all’accordo prima della secca smentita. Una rottura che ora lo lancia in pole come competitor per l’appuntamento con le urne di primavera? “Voglio fare solo politica, solo il bene dei cittadini e basta”, prende tempo l’ex vicecapogruppo in Via Capruzzi, confermando che la linea da seguire resta quella delle primarie.
 
 
Così come restano integri i rapporti con gli ormai ex colleghi di partito: “Sempre vicini al Cavaliere, siamo nel centrodestra e parleremo con tutti gli alleati”, apre, convalidando le dichiarazioni di Alfano e rispedendo sibillino al mittente qualsiasi accusa di tradimento: “Traditori noi? Altri forse...”. Intanto, i tempi sono stretti: per Convention e simbolo della nuova formazione ci vorrà qualche settimana e potrebbero farne parte tanto il senatore molfettese Antonio Azzollini quanto l’omonimo Bruno, oltre ad una pattuglia che, nel capoluogo, conterebbe circa tre consiglieri comunali e sarebbe pronta a rastrellare nelle circoscrizioni. Cifre ufficiose, s’intende. “Il Paese ha bisogno di sapere che c’è un grande partito come il nostro che rappresenta le istanze della maggior parte delle famiglie e delle aziende, che lotta contro l’oppressione fiscale e a favore della crescita, che vuole una giustizia giusta e che difende la libertà e la democrazia”, commentava entusiasta Rocco Palese ma non tutti sono d’accordo. I giochi sono ufficialmente riaperti.
 
(a.bucci1@libero.it)
Tags:
pdlforza italiacassanoberlusconifittoalfanonuovo centrodestrapugliabarielezionidi paolaemiliano.
Loading...
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Visual Marketing e Gadget Aziendali: come promuovere il brand di un'azienda
Redazione
Perchè è consigliato avere un'assicurazione viaggio in Italia
Anna Capuano
Diritto all’oblio supera quello di cronaca: ma in alcuni casi viene compresso
Di Andrea Gazzotti
i più visti

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.