A- A+
PugliaItalia
1237561782251 fitto

Di certo ci sono le quattro deroghe ma, per il resto, la partita del Pdl per le prossime Politiche è ancora aperta. E nonostante Gaetano Quagliariello abbia lasciato il Tacco dello Stivale per correre da capolista a Palazzo Madama dall’Abruzzo ed Alfredo Mantovano, a lungo vicino alla testa di lista dei centristi, abbia abbandonato l’agone politico per timore di ritrovarsi dall’altra parte dell’emiciclo, ad essere quantomeno ridimensionato potrebbe essere proprio il potere di Raffaele Fitto.

Delle dodici posizioni utili in lista, otto alla Camera e quattro al Senato, allo stato dei fatti solo un terzo rientrerebbe nello lo spazio di manovra del plenipotenziario pugliese. E se si esclude lo stesso Fitto a guidare la pattuglia a Montecitorio, il numero scende addirittura a tre. Le altre arriveranno dalla Capitale al termine della lunga mediazione di queste ore.

Tra le deroghe sembrano certe quelle per gli uscenti Azzollini, Amoruso, Bruno e Leone, oltre al confermato Rocco Palese in corsa in terza posizione al Senato subito dopo l’ex Sindaco di Molfetta. Con lui anche il coordinatore regionale del partito Amoruso, l’ex An Michele Saccomanno e Simonetta Licastro Leccisi. A Montecitorio, invece, a seguire l’ex Ministro di Maglie dovrebbero essere l’uscente Elvira Savino, l’avvocato barese Francesco Paolo Sisto, il coordinatore provinciale Antonio Distaso e poi un testa a testa tra il numero uno degli azzurri del capoluogo D’ambrosio Lettieri ed il consigliere regionale Roberto Marti, anche se una sorpresa potrebbe essere il giornalista Rai Francesco Giorgino, fratello del primo cittadino di Andria.

Distaso

A proposito di consiglieri regionali, più di qualcuno rischia di dover restare ai box dopo aver scaldato i motori: dal vicecapogruppo Pdl in Via Capruzzi Massimo Cassano al foggiano Lucio Tarquinio, che anche confidavano in un posto, pur borderline, in virtù del gran numero di preferenze raccolte alle ultime consultazioni, a Gianfranco Chiarelli da Taranto, il cui coordinamento cittadino ha puntato i piedi sulla necessità di una adeguata rappresentanza del territorio ionico negli elenchi che si apprestano ad essere licenziati: “Diversamente posso anticipare sind'ora le nostre dimissioni in massa, con tutto ciò che ne consegue”, ha mandato a dire Renato Perrini, numero due di Montinaro alla guida del partito della città dei due mari.

A gettare benzina sul fuoco, semmai dovesse servire, ci ha pensato anche il Sindaco di Bari Michele Emiliano, il quale ha approfittato via Facebook per esprimere apprezzamento per “il coraggio di Gemmato e Melchiorre”, unici due consiglieri comunali a gettarsi nella mischia, con i Fratelli D’Italia di Giorgia Meloni e Guido Crosetto, “che finalmente hanno lasciato il partito di Berlusconi e Fitto. Non considero questa scelta di "destra", specifica l’inquilino di Palazzo di Città, “ma solo di dignità e di autonomia per restituire libertà politica a tutti coloro che in questi anni hanno subito ostracismi e prepotenze”, ottenendo a stretto giro il rimbrotto di D’Ambrosio Lettieri che lo accusa di mancare di “garbo istituzionale”, rimarcando tanto l’alleanza di coalizione con la formazione degli ex aennini, quanto  candidatura del fratello di Emiliano alle primarie del centrosinistra, “circostanza che, insieme ad altre ben note, sulla scia di una evidente e irrefrenabile sete di potere, ci consegna un'azione politico-amministrativa improntata a squallide storie di familismo e nepotismo”.

adriana poli bortone (1)

Infine Grande Sud, la formazione di supporto targata Miccichè - Poli Bortone, le cui liste sono complete: “Sono liste molto forti, dove ci sono numerosi giovani, donne, stimati professioni espressione della società civile”, ha annunciato la senatrice salentina, confermando che lei stessa sarà capolista nel ramo del Parlamento ora guidato da Renato Schifani. Capolista alla Camera dei Deputati è, invece, stato designato Rocco Pignataro, già deputato, al contrario delle indiscrezioni che davano in pole per quel ruolo il direttore del Tg Norba, Enzo Magistà. Per tutto il resto, in compenso, dovremmo saperne di più nelle prossime ore.

(a.bucci1@libero.it)Inizio modulo

 

Tags:
fittopoli bortonepdlpugliad'ambrosio lettieriberlusconi
i blog di affari
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
Tosare il cane d’estate: una pratica inutile e dannosa
Anna Capuano
allenare la mandibola: Benefici ed esercizi
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.