A- A+
PugliaItalia
Primarie, Sel appoggia Decaro: 'Priorità ad accoglienza e cultura'

Bari – Anche Sel appoggia Antonio Decaro alle primarie del centrosinistra: “È il candidato di Sinistra, ecologia e libertà”, blindano dal partito di Vendola a margine dell’assemblea cittadina del pomeriggio. Non senza qualche stilettata ai democratici circa la corsa ad ostacoli dei gazebo: “Un percorso indubbiamente faticoso e accidentato” che “non ha ancora offerto elementi significativi elementi di analisi o di progetto” e “si è limitato a discutere troppo spesso solo di nomi e regole”.

L’APPROFONDIMENTO/ Scenari: buio Fitto e la variabile Vendola/ L’ANNUNCIO/ Decaro: “Mi candido ma non lasciatemi solo”

A salire sulle barricate è stato Pietro Petruzzelli, presentando alla stampa le 1600 firme raccolte per schierarsi sulla griglia di partenza, a testa bassa le regole discusse al tavolo di coalizione. “Sono state cambiate in corso d’opera”, ha attaccato, fermamente contrario all’eliminazione delle primarie per i presidenti delle circoscrizioni e alla chiusura del voto per universitari fuori sede e migranti con permesso di soggiorno: “I partiti non possono cedere sovranità a corrente alternata”, manda a dire, trovando la sponda di giovani democratici e delle rappresentanze di Link, Uds e Mutua Studentesca in una lettera aperta.

Il favorito, invece, è già partito con la campagna di ascolto in città, facendo tappa alle Piscine comunali in pieno giorno di mercato: “Potevo restare a Roma a fare il Parlamentare, invece no. Bari mi ha dato tanto in questi anni, ora è tempo di restituire l'affetto e l'amore che ho ricevuto”, spiega l’ex assessore alla Mobilità, libero dal vincolo di dimissioni immediate dallo scranno parlamentare: almeno formalmente, infatti, sarebbe costretto a lasciare la Capitale solo se dovesse uscire vincitore dalle urne di maggio. E non è detto che la differenza di tempistiche non increspi le acque interne alla Giunta, visto il diktat di Emiliano che impone il passo indietro agli assessori aspiranti alla successione.

EMILIANO/ “Decaro il più amato e autorevole”/ “La fine di un incubo”/ Primarie, la guerra delle regole/ Pisicchio in campo/ Di Paola chiude alle primarie/  Digeronimo: “Riconosciamo Bari”/ Olivieri: “Officine e cantieri vuota retorica”/ CIVATI/ "Decaro ottimo candidato Sindaco. Anche se renziano

Intanto, l’ex delfino di Alberto Tedesco incassa l’assist dei vendoliani: “In particolare l’attenzione si porrà soprattutto sui temi della rigenerazione urbana, dell’integrazione dei sistemi di trasporto pubblico, sullo sviluppo del sistema di accoglienza”, chiariscono sul fronte programmatico, ammainata l’ipotesi della candidatura in solitaria, per la quale erano inizialmente in lizza Pierluigi Introna e Michele Laforgia. “Sel Bari crede in un impegno per una rinnovata attenzione alle politiche culturali e di genere”, precisano i sellini, rivendicando un ruolo di controllo nella competizione. E ammoniscono: “Perchè non si producano fenomeni di inquinamento politico, con trasversalismi e sconfinamenti della destra nella competizione. Soprattutto non potranno mai darsi fenomeni di malcostume elettorale, scorrettezza e di acquisto di pacchetti di voti”.

(a.bucci1@libero.it)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
primarieselvendoladecaroemilianopetruzzelliregole
i blog di affari
Perugia, un “Green Table” per la cultura ambientale del mondo
di Maurizio De Caro
Quando artisti e comunicatori uniti diventano Ambasciatori di Pace
CasaebottegaJalisse
Covid, nuovi varianti in vista: l'emergenza virale è normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.