A- A+
PugliaItalia
Regionali, Azzollini lancia Schittulli. Ferrarese frena ma è bufera sulle alleanze

Bari – Ha aspettato la festa nazionale degli alfaniani, Antonio Azzollini, per lanciare Francesco Schittulli come candidato ideale del centrodestra e chiudere ad eventuali accordi con Michele Emiliano: “Si tratta di dichiarazioni espresse a titolo personale dal senatore, sarà il partito a decidere a breve sulle regionali e mi auguro che lo faccia all’interno della Costituente popolare”, gli sbarra la strada il brindisino Massimo Ferrarese, confermando con Affari. La tavola rotonda sulle urne di primavera riserva più di una sorpresa. In entrambe le metà campo, tanto che, con lo sguardo rivolto a quanto accade a Conversano, anche il Gladiatore e Nichi Vendola riaprono le ostilità sul futuro delle alleanze: “Se dovessi vincere le primarie non c’è nessun bisogno di transfughi e di zattere” ma “comincio ad avere il timore che Vendola non voglia la vittoria del centro sinistra, secondo la logica del dopo di me, il diluvio”, replica a muso duro l’ex Sindaco di Bari all’ennesima richiesta di chiarimenti del Rivoluzionario Gentile.

Primarie, FI: “È Ncd che si sfila”/ I fittiani fanno quadrato, Ncd si smarca sulle Regionali/ Berlusconi vs Fitto: “Se vuoi, vattene”

Le parole del Presidente della Commissione Bilancio, relatore inatteso, aprono un varco: gazebo o meno, più di uno - tra i centristi - vede di buon occhio un trasloco del Presidente della Provincia da via Spalato al civico 33 di Lungomare Nazario Sauro. Specie dopo che il braccio di ferro sul Consiglio comunale barese ne ha ammorbidito l’identità di “candidato fittiano” contestatagli in precedenza: “Sarebbe incomprensibile la posizione di chi, definendosi di centrodestra, intenda addirittura aspettare l'esito delle Primarie altrui per decidere la propria posizione politica”, entra a gamba tesa sullo stallo, l’oncologo gravinese. Una frecciata all’attendismo degli alfaniani delle ultime settimane? “Non presentarsi a questo appuntamento con i pugliesi con un centrodestra coeso e unito sarebbe la condizione che tradirebbe la prospettiva di cambiamento”, premette il presidente Lilt, per quanto il coordinatore Cassano non scopra le carte e si limiti ad attaccare il Governatore. “Dobbiamo continuare su questa strada e Roma dovrà ascoltarci”, plaude il forzista Nino Marmo, le cui sorti di supporter dei gazebo restano sospese sul crinale tra Bari e Roma.

Schittulli torna in pole? / Schiaffo a Fitto, archiviati i gazebo/ Taranto, Pd: deleghe rimesse/ Taranto, Minervini e Sel sulle barricate

In compenso, i giochi sono tutt’altro che chiusi, perché tra i centristi c’è anche chi non disdegnerebbe un patto a sinistra, sdoganato dal governo nazionale. E vale per lo scudocrociato di Salvatore Ruggeri ma anche per una parte degli alfaniani, neppure estranei al format, se si conta il Laboratorio brindisino di Ferrarese: “Se dovessi essere io a vincere le primarie, nessuna alleanza politica con Udc o Ncd è minimamente immaginabile”, blinda Minervini, giocando da terzo incomodo nello scambio di strali tra il Masaniello Terlizzese ed il segretario Pd. Vendola agita lo spauracchio di “una nuova coalizione incentrata sull'alleanza tra la destra in fuga da Forza Italia e il Pd” ma l’aspirante Sindaco di Puglia rispedisce stizzito al mittente, rinfacciandogli il “prelievo di consiglieri azzurri e dalla lista Fitto per continuare ad avere i numeri per governare” o l’aver “chiesto all’Udc di votare importanti provvedimenti in materia sanitaria”.  Botte da orbi. Bipartisan.

(a.bucci1@libero.it)

Tags:
schittullincdferraresealfanobuferaalleanze
i blog di affari
Sindacalista ucciso, la solitudine dei lavoratori nello spirito del tempo
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Alternanza scuola-lavoro, diciamo basta all'istruzione turbocapitalistica
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il “vecchio” Biden indica i nemici Cina e Russia
Di Ernesto Vergani
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.