A- A+
PugliaItalia
Regionali, Fitto non ci sarà. Schittulli scalda i motori

Bari – Raffaele Fitto non ci sarà, se non dietro le quinte, e Francesco Schittulli scalda i motori: la marcia di avvicinamento alle Regionali non è solo a sinistra ed anche a destra non mancano i primi posizionamenti. Le primarie? “Se ne discute”, aprono l’ex Governatore pugliese ed il coordinatore regionale azzurro, Francesco Amoruso, con il secondo favorevole all’ipotesi ed il primo in partenza proprio dal capoluogo pugliese per stringere i bulloni delle alleanze su scala nazionale: “È il momento di ascoltare per poterci riconnettere all’elettorato” - spiega - non dobbiamo negare il risultato negativo ma cercarne le motivazioni”.

REGIONALI/ Sel frena Emiliano: "No a primarie solitarie"/ Pd pronto a sparigliare/ Schittulli stuzzica: "Emiliano? A meno che Renzi..."

A chi gli chiede delle voci su una discesa in campo in prima persona per il dopo Vendola, l’ex Ministro di Maglie risponde invitando gli autori delle stesse a “non andare troppo al mare” per evitare i colpi di sole. Intanto, da FI leccano ancora le ferite del ballottaggio barese e l’analisi è rinviata per lasciar quietare gli animi. Il primo a capitalizzare gli smottamenti, occupando ulteriori spazi, potrebbe essere Francesco Schittulli, defilato durante le bufere in coalizione in piene Comunali ed approdato a Palazzo di Città con il 7,5% dei voti, dopo la sponda assicurata a Fitto per le Europee. Come nel migliore dei Conclavi, chi entra Papa di solito esce Cardinale ma l’inquilino di Via Spalato non ha alcuna intenzione di ritrovare il pantano di un anno fa e un’accelerazione - ad urne ancora fumanti - prenderebbe più d’uno in contropiede. Costringendo a scoprire le carte. “Ci si può ricompattare ma purché questo non diventi uno strumento nelle mani dei singoli da adoperare a secondo dell'uso”, mette le mani avanti con gli alleati, ribadendo di essere “funzionale ma non servile” al centrodestra e proponendo un esecutivo con due vicepresidenze per Bari – Bat e Salento.

Da Ncd lanciano segnali, parlano di “primi nomi calati dall’alto” e se da un lato chiedono la prova dei gazebo, dall’altro annunciano di avere una propria candidatura da giocare: che sia quella del sottosegretario Massimo Cassano? Solo pre tattica di posizionamento? Anche tra le fila forziste gli aspiranti pretendenti non mancherebbero. In primis il leccese Paolo Perrone, in cima alle classifiche di gradimento dei cittadini nei report Datamedia, tanto da ottenere la promozione a sfidante da Michele Emiliano. Dalla sua avrebbe il fattore anagrafico, classe ’67, e il cospicuo bottino di voti salentini  ma Tatarella ricordava che “le regionali si vincono dal capoluogo” e la stretta vicinanza a Fitto potrebbe non essere il migliore dei lasciapassare per coagulare la coalizione. 

IL GRAN RIFIUTO/ Schittulli dice no, cdx su Di Paola/ Il giorno della riserva, Di Paola in campo/ Centrodestra attende Schittulli 

Se è per questo, Gianni Alemanno ultimamente citava con favore l’ex aennino Alfredo Mantovano, ormai fuori dai giochi, mentre qualche tempo fa circolava con insistenza anche il nome del biscegliese Sergio Silvestris. Quarantenne e dall’ampia confidenza con la macchina amministrativa, da consigliere regionale, prima, e a Bruxelles poi, frenato dal tentativo di riconferma alle ultime elezioni. “Centrosinistra e centrodestra dovrebbero celebrare le primarie per il candidato Presidente della Regione nello stesso giorno del prossimo ottobre”, propone Emiliano sui social, ma a destra è ancora tutto da decidere.

(a.bucci@libero.it)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
regionaliregionali 2015pugliavendolafittoforza italiancdschittullicassanocentrodestraemiliano
i blog di affari
Super Green Pass al via: un ricatto, una forma di apartheid
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, l'Italia? Laboratorio del capitalismo terapeutico su scala planetaria
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.