A- A+
PugliaItalia
Regionali, Silvestris sprona la destra. Minervini decide, Vendola designa

Bari – Nonostante la canicola estiva, la prossima potrebbe non essere una settimana qualunque per le Regionali: dal Salento Dario Stefàno ha sparigliato, candidandosi alle primarie senza attendere che fosse Nichi Vendola ad incoronarlo in Fiera del Levante. E, stando ai rumours, a sinistra ci sarebbe almeno un altro competitor intenzionato a non aspettare neppure agosto per uscire allo scoperto, mentre a destra in molti mugugnano sullo stallo della coalizione. Nella speranza che il tavolo di lunedì sciolga i dubbi e acceleri sui nomi.

Regionali/ Stefàno alle primarie: "Non temo Emiliano"/ Nodo Gentile: “Non candidabili gli ultimi eletti”Gentile e Minervini in corsa?

“Una sola domanda: ma il centrodestra parteciperà alle prossime regionali in Puglia. Oppure il candidato presidente e il risultato (cioè la sconfitta) sono già stati decisi?”, sbotta Sergio Silvestris sui social, facendo notare come gli avversari abbiano già scelto le regole del gioco. L’ex europarlamentare - inizialmente tra i papabili - non fa menzione di sue ambizioni a correre in prima persona. Come tutto lo zoccolo duro fittiano, d’altronde, che si mantiene a bordo campo, avvantaggiando l'avanzata di Francesco Schittulli. Intanto - come Affari ha rivelato - tasta il terreno l’ex aennino andriese Nino Marmo e potrebbe giocare da outsider anche il Sindaco monopolitano Emilio Romani, nel 2013 unico big riconfermato al primo turno insieme al collega di Conversano. Difficile che siano le prime ore dopo il weekend a dare la schiarita, considerando la “pausa di riflessione” chiesta dagli alfaniani, costretti a smentire ufficialmente alleanze a sinistra e proprio lunedì alle prese con l’assemblea regionale del partito, nella sala congressi dell'Interporto.

Ncd: “No trattativa a sinistra”. Due outsider in campo?/ Schittulliani disposti a gazebo/ FI chiama gli alleati. Cdx alla prima conta

Qualche chilometro più in là, saranno i locali di The Hub a fare da sfondo all’ormai scontato passo indietro del Governatore, davanti allo stato maggiore di Sel: “Sarà una battaglia vera e leale nell'interesse dei pugliesi che vogliono cambiare in meglio la loro regione”, assicura da Twitter Michele Emiliano ai vendoliani. E se Giacomo Olivieri rende noto che Realtà Italia e Centro Democratico presenteranno liste comuni per la contesa "a partire dalle primarie", nei prossimi giorni dovrebbe arrivare il sì alla sfida anche da parte di Guglielmo Minervini. L’assessore molfettese ha dalla sua lo stesso passato moderato ex margheritino di Stefàno (e del premier Renzi) e troverebbe una sponda utile in primis tra franceschiniani e area cattolica ma non è escluso che provi a convogliare su di sé pure le istanze di Elena Gentile. Per ora frenata dall’incarico a Bruxelles ma non formalmente dalla Direzione democratica, che ha rinviato la discussione sull’odg di Loredana Legrottaglie circa il limite di candidatura agli eletti dell’ultima tornata. Con buona pace di chi dice che con il caldo la politica va in vacanza…

(a.bucci1@libero.it)

Tags:
regionalielezionipugliaminerviniemilianoschittullisilvestrisncdfitto
i blog di affari
Alternanza scuola-lavoro, diciamo basta all'istruzione turbocapitalistica
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il “vecchio” Biden indica i nemici Cina e Russia
Di Ernesto Vergani
Faccia a faccia Salvini-Draghi: "Cosa ho chiesto al premier"
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.