A- A+
PugliaItalia
Regionali, Udc: “Niente preclusioni”. Passando dalle Province

Bari – Sì alla costituente con Ncd e Popolari e ad un nuovo soggetto politico moderato ma “niente preclusioni” sulle alleanze delle prossime regionali. Dall’Udc cominciano a posizionare i paletti in vista delle competizioni elettorali venture, comprese le presidenze delle Province, che a fine ottobre faranno da ultimo snodo formale prima del post Vendola. E sulle quali si potrebbe innescare un effetto domino strategico, nell’uno e nell’altro schieramento.

Centrodestra, gazebo il 23 novembre ma senza Ncd/ Ncd rinvia, giro di tavolo sulla data/ A destra salta il vertice/Ncd aspetta, due outsider/ 

“A livello nazionale, come a livello regionale, si sta avviando un confronto serio tra tutti coloro che vogliono contribuire alla nascita del nuovo soggetto, che non è una sommatoria di sigle ma un laboratorio politico aperto”, spiega il capogruppo regionale dello scudocrociato, Salvatore Negro, chiarendo che il partito ha affidato mandato pieno al coordinatore regionale Ruggeri sulle trattative per la coalizione con la quale scalare gli scranni di Via Capruzzi e lungomare Nazario Sauro. A lui il compito di sondare le forze in campo ma “a chi ci chiede anticipazioni sulle possibili alleanze rispondiamo che noi non abbiamo preclusioni e che siamo pronti a trattare con quelle forze che hanno dimostrato e dimostrano interesse nei confronti della proposta politica dell’Udc”, manda a dire Negro. 

Il tandem con gli alfaniani di Cassano e Ferrarese resta confermato ma le lusinghe non mancano e potrebbero palesarsi anzitempo proprio dalle fila Pd: rumours dai beninformati, infatti, vedrebbero gli sherpa casiniani e democratici al lavoro per portare un centrista alla guida della Provincia di Lecce, magari l’otrantino Luciano Cariddi e con la benedizione di Michele Emiliano, che pure aveva garantito all’Udc un posto in Giunta nel mandato barese a Palazzo di Città. Non una mossa solitaria, se si conta il pressing in backstage con il quale il Gladiatore ha promosso il neo Sindaco di San Severo, Francesco Miglio, a candidato unico dell’intero centrosinistra di Capitanata per la corsa a Palazzo Dogana contro Franco Landella. E se neppure Miglio arriva dalla scuderia dem, l’intento resta quello di utilizzare il voto autunnale come prova generale delle intese da spendere nella primavera a venire. 

Ncd: “No trattativa a sinistra”Schittulli pronto a gazeboFI chiama gli alleati. Cdx alla prima conta"Primarie? Prima le regole"

Lo hanno capito anche a destra e Francesco Schittulli, pur in scadenza di mandato, ha nominato in extremis Marco Galluzzi assessore alle politiche del Lavoro in quota Fratelli D’Italia, formazione che, stando alle indiscrezioni, sarebbe pronta a garantirgli l’appoggio ai gazebo di novembre per la nomination. “In ogni caso, nessuno pensi che l’Udc è alla porta con il cappello in mano. Voglio ricordare che in Puglia abbiamo contribuito con oltre il 7% al risultato delle Europee con la elezione del segretario nazionale on. Lorenzo Cesa, che abbiamo presenze in tutti i Comuni”, scrive Negro. Mentre i colleghi centristi del Centro Democratico hanno già siglato l’accordo con Realtà Italia per liste comuni.

(a.bucci1@libero.it)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
udcregionalipugliaschittulliemilianopdforza italiancd
i blog di affari
Caso Beccaglia: "Io, donna e medico, dico che non è violenza sessuale"
Cancellare il Natale? Un modo per turbare l'identità altrui
L'OPINIONE di Diego Fusaro
BANDI ERASMUSPLUS, AIUTI AI GIOVANI, ESSP PER SICUREZZA SOCIALE LAVORATORI
Boschiero Cinzia
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.