Regione, passano Bilancio e Manovra, Pelillo: "Noi virtuosi"

Di Antonio Bucci

 

Bari – Seduta fiume in Consiglio regionale per approvare il Bilancio consuntivo 2011 e la variazione di assestamento per l’anno in corso. Votazioni finite in notturna a colpi di maggioranza, pioggia di emendamenti da parte dell’opposizione, molti dei quali passati, un Pelillo soddisfatto, forte del placet di Moody’s e della Corte dei Conti, oltre che delle conseguenze positive su vincoli del Patto di Stabilità e penalizzazioni, ma dal Pdl attaccano insoddisfatti: “Bisognava abbassare le tasse”.
 
“UN 2011 DA INCORNICIARE” - Aveva commentato così in conferenza stampa l’assessore al Bilancio, ricordando la scelta di Moody’s di assegnare alla Puglia, unica Regione del Paese, se si esclude la Lombardia di Formigoni, un rating di livello A3, ovvero un giudizio di affidabilità che implica il livello minimo di rischio. Lo stesso assegnato allo Stato sovrano italiano. E della stessa opinione era stata anche la Corte dei Conti a proposito dell’esercizio finanziario 2010. Solo alambicchi e formule di circostanza? Tutt’altro, specie perché di mezzo c’è il Patto di Stabilità: “La Puglia con riferimento al bilancio 2012 è tra le Regioni virtuose che non subiranno alcuna penalizzazione rispetto al Patto di stabilità”, annuncia Pelillo, e proprio in tema di Patti e regionalizzazione degli stessi, ricorda che, in virtù dell’attivazione nei mesi scorsi  del Patto di stabilità orizzontale, è stato possibile evitare lo sforamento dello stesso da parte di ben 3 Province e 52 comuni pugliesi
 
C’è stata la messa in sicurezza del contratto con Merrill Lynch, il derivato da 870 milioni di euro acceso dalla Giunta Fitto, una “bomba ad orologeria”, la definì Pelillo, se si conta che era legata anche a titoli a rischio di fallimento come quelli greci. Per disinnescarla Regioni come il Piemonte, con un derivato simile, avevano optato per il contenzioso giudiziario e la prova muscolare con i tribunali inglesi, ritrovandosi però con un nulla di fatto. E poi il contenimento della spesa sanitaria e le partecipate dell’Ente tutte con bilanci prevalentemente in attivo, da “Aeroporti di Puglia” con 921.908 euro di utile a “Puglia Sviluppo” con 337.127 euro, ma anche “Innova Puglia” (240.945 euro) e Formez Italia (71.562 euro).
 
 
TASSE E MANOVRA - Tuttavia le tasse regionali non andranno giù, almeno nell’immediato. Non che non ci siano le condizioni, garantiscono, ma si dovrà supplire ai tagli statali alla spesa sociale e allora meglio rimandare: “'Per verificare meglio la situazione in questa fase di incertezza, forse non e' piu' opportuno rimandare ogni decisione ai tempi giusti, visto che le tasse potranno essere toccate solo dal 2013?”. Nel frattempo si punta al rilancio con una manovra di assestamento da 29 milioni e 618 mila euro, anche questa passata a maggioranza: 8 milioni di euro in favore della ASL di Taranto, per ridurre la mobilità passiva, passati con un maxi emendamento che prevede un Piano straordinario Salute – Ambiente. Se ne occuperanno Giunta Regionale, Asl di Taranto,  Agenzie Regionali e società partecipate dalla Regione interessate, naturalmente previo parere delle commissioni consiliari competenti, tenendo il 30 settembre 2012 come data di scadenza.
 
Due i milioni stanziati per il Petruzzelli, che si aggiungono ai due per l’attività artistica, mentre il Sindaco Emiliano aveva addirittura ipotizzato la possibilità di sottrarre il Politeama alla Fondazione, meritandosi le bacchettate della Godelli: “Il rischio è quello della cessazione automatica della Fondazione stessa per legge e della rescissione conseguente dei rapporti di lavoro in essere”. Dieci i milioni in favore dei Consorzi di bonifica alle cui norme il Consiglio ha recentemente messo mano, e cinque quelli destinati agli Atenei, ma si è trovato spazio anche per i 350mila euro necessari al trasferimento della sede della ASL BT da Andria e Barletta, con emendamento ad hoc di  Giovanni Alfarano (PdL) e Filippo Caracciolo (PD), passato a voto segreto, nonostante i pareri negativi di Vendola ed Attolini.
 
Ed emendamenti sono anche quelli con i quali si è scelto di prorogare  le agevolazioni del Piano Casa del Governo Berlusconi fino a tutto il 2013 e i contratti con le Asl per gli oltre 250, tra medici e dirigenti sanitari, destabilizzati del servizio sanitario pugliese, questi ultimi in attesa della sanatoria romana. Approvati, per la cronaca, anche contributi per 25mila euro destinati al ripristino di opere pubbliche danneggiate da calamità, 50mila per interventi a sostegno di iniziative “per la pace e per lo sviluppo del Mediterraneo”, 120mila euro per la fondazione Paolo Grassi di Martina Franca, 200mila euro quale quota di adesione alla fondazione notte della taranta e 250mila per “promozione e tutela delle lingue minoritarie”.
 

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

In evidenza

Ascolti, Isola dei Famosi top Harry Potter batte Floris

I sondaggi di

Secondo te, chi ha maggiori possibilità di sconfiggere Matteo Renzi alle prossime elezioni politiche?

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it