A- A+
PugliaItalia
Schittulli, il gran rifiuto. Centrodestra di nuovo su Di Paola

Bari – “Cambiare si può, cambiare si deve”, recitava lo slogan che lo aveva portato sullo scranno più alto di Via Spalato ma, almeno per questa volta, non sarà così: non ci sarà Francesco Schittulli al timone del centrodestra nell’ultimo miglio della campagna elettorale. Le comunicazioni ufficiali arriveranno in conferenza stampa nel pomeriggio, ma nemmeno l’ultimo lungo faccia a faccia in notturna con Raffaele Fitto è servito a far capitolare l’oncologo gravinese. Con il risultato che le consultazioni dovrebbero far convergere la coalizione su Mimmo Di Paola .

VIGILIA/ Il giorno della riserva, Di Paola in campo/ Centrodestra attende Schittulli. Candidato contro Di Paola e Ncd?

Di nuovo tutto al punto di partenza, dunque? Non proprio, visto che gli azzurri di Forza Italia tornano al Faro di Via Massaua non più da big sponsor, dopo aver lavorato nettamente ad una alternativa e lasciando agli alfaniani la possibilità di tenere la barra dritta sul leader di Impegno Civile. “Se c’è lui in campo, noi siamo con lui”, ripeteva Cassano nei giorni scorsi, con l’aggravante di un nuovo frontale destinato a scaldare il clima delle Europee. Non si sa ancora se con i galloni di capolista ma il senatore barese le giocherà in prima persona contro Raffaele Fitto, in un malcelato braccio di ferro all’ultima preferenza: “Non ho l’esigenza di fare gare con nessuno, voglio solo impegnarmi a portare quanti più voti è possibile al mio partito”, dribbla le polemiche con Affari, ma la volontà di erodere consensi è netta e sulla griglia di partenza ci sono Massimo Ferrarese, il regionale Andrea Caroppo, il turese Tonino Coppi e i centristi Cera e Negro.

FI: "Gravi gli accordi a sinistra di Ncd"/Municipi, Ncd: ‘A chi non siamo graditi?’/Ncd sulle barricate, FI: "Pazienza al limite"

Il presidente della Provincia tira dritto e presenta domani le teste di serie ed il programma per la scalata a Palazzo di città, anche se solo con i gradi di grande elettore e con la necessità di blindare Mimmo Di Paola perché una dura sconfitta eventuale non si trasformi in un boomerang per metterlo fuori gioco. Occhi puntati sul Faro: esiste davvero lo spazio di manovra per ricompattare la coalizione attorno al nome dell’ingegnere? Quali condizioni porrà per archiviare i mal di pancia e tornare alla guida e basteranno a placare i fronti aperti finora? Ancora poche ore e lo sapremo…

(a.bucci1@libero.it)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
schittullicentrodestrarifiutodi paolabari
i blog di affari
Super Green Pass al via: un ricatto, una forma di apartheid
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, l'Italia? Laboratorio del capitalismo terapeutico su scala planetaria
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.