A- A+
PugliaItalia
sion bari

Proseguono gli strascichi dell’affaire sportivo, trasformatosi in vero e proprio incidente diplomatico, e scatenatosi in seguito alla pubblicazione dell’articolo da parte della  testata svizzera Blick sull’amichevole Bari – Sion, dal titolo “Qui viene rubata persino la vittoria”. La partita, giocatasi nel capoluogo pugliese e vinta per una rete di vantaggio dai galletti biancorossi, è stata descritta dall’inviato della testata come un’amichevole rubata dai baresi grazie a dei favoritismi e disputata in una città di mafia, dove non solo si rubano le partite, ma anche le macchine.

Puntuale era giunta la replica del Sindaco di Bari, Michele Emiliano: “La mamma dei cretini è sempre incinta, anche in Svizzera. Convocherò in Comune il Console Svizzero per consegnargli una mia lettera di protesta da consegnare all'Ambasciatore svizzero in Italia. Domani - conclude il primo cittadino barese - affiderò anche ai legali del Comune di Bari il compito di denunciare per diffamazione il giornalista e la testata".

E così è andata: il giornale svizzero ha  chiesto, infatti, ufficialmente scusa alla città di Bari con una lettera al sindaco Michele Emiliano, garantendo anche l’immediata rimozione dell’articolo infausto. Il primo cittadino di Bari ha ricevuto a Palazzo di Città il console onorario di Svizzera in Puglia, Ugo Patroni Griffi.

 

23 01 13 foto incontro sindaco e console svizzero

Il console ha consegnato ad Emiliano una lettera di scuse firmata da Felix Bingesser, responsabile sportivo della testata, nella quale il direttore esprime il proprio rammarico per le discriminazioni contenute nell’articolo a danno della città di Bari e dei suoi cittadini,  precisando che non fosse in alcun modo intenzione del giornale ferire i sentimenti dei baresi. Il sindaco ha espresso profonda soddisfazione per questo gesto di riconciliazione ed ha dichiarato: “Gli incidenti possono accadere nella vita, l’importante è il modo in cui vengono superati. Oggi siamo qui con il console per ribadire i rapporti di amicizia e collaborazione che intercorrono tra Bari, la Puglia e la Svizzera, rapporti saldi che non possono certo essere scalfiti da episodi di questo tipo. La lettera della testata Blick è un segno di correttezza che chiude questa vicenda nel migliore dei modi”. “Per la regione Puglia la Svizzera è il primo partner commerciale - ha detto il console Patroni Griffi - è quindi strategica per scambi, investimenti, attività imprenditoriali. Questa vicenda ha avuto fin dall’inizio un interesse nazionale. Con l’ambasciatore abbiamo espresso una condanna ferma sui pregiudizi contenuti nell’articolo e desideriamo oggi ribadire i sentimenti di grande amicizia con la città di Bari”.

69643 10151642932108084 449697744 n

Non sono mancate le reazioni anche del centrocampista del Sion, Gennaro Gattuso: "La società del Sion e il sottoscritto si dissociano da quanto riportato in un articolo della testa online Blick. Come italiano, come meridionale e come professionista del calcio, non avrei mai potuto pensare e dire quanto mi è stato attribuito. Conosco il Sud e sono orgoglioso di esservi nato. Mi dispiace che la città di Bari e la Società del Bari siano state fatte oggetto di queste ignobili accuse. A loro va solamente il nostro ringraziamento per il calore e la professionalità con cui ci hanno accolto. Spero in giornata di poter sentire anche il sindaco di Bari per chiarire la spiacevole situazione”.

Tags:
emilianoblicksionbariscusesvizzerapatroni griffi
i blog di affari
Reddito di cittadinanza, chi lo percepisce non ottiene l'assegno divorzile
di Francesca Albi*
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.