A- A+
PugliaItalia
armena croci di pietra

Una stele "katchkhar" donata dalla comunità armena barese alla città, per sugellare l’antico legame esistente tra i due popoli.

Realizzata dall’architetto armeno Ashot Grigorian, sarà collocata all’interno del giardino antistante “La casa del portuale Nazario Sauro” sul lungomare Imperatore Augusto, alla presenza delle autorità civili e militari, con l'intervento del sindaco di Bari Michele Emiliano.

All’evento parteciperanno il vice ambasciatore della Repubblica d’Armenia a Roma Boris Sahakyan, il presidente dell’Unione degli Armeni d’Italia Baykar Sivazliyan e il rappresentante della comunità armena a Bari Rupen Timurian, padre Garnik Mekhitaryani e padre Tovma Khachatryan della Chiesa apostolica armena d’Italia e padre Lorenzo Lorusso, priore della Basilica di San Nicola.

A seguire la delegazione armena raggiungerà Palazzo di Città dove, nella sala consiliare, avrà luogo una breve cerimonia alla presenza del vicepresidente del Consiglio comunale Massimo Posca.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
armeniabarikatchkharportocomunitàamicizia
i blog di affari
ETICA E GIORNALISMO, AIUTI EUROPEI PER REGIONI E CULTURA
Boschiero Cinzia
"Fermate il decreto": anche PIN scrive al Presidente della Repubblica
Super Green Pass, arriva il giorno della discriminazione sotto forma di legge
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.