E’ stato definito “esperimento di democrazia applicata” e in meno di tre giorni ha già raccolto circa tremila adesioni. Una raccolta di firme, per sondare le potenzialità di una proposta finalizzata a supportare la candidatura di Domenico Di Paola alla presidenza della Regione Puglia.

“E' la prima volta”, si legge in una nota del Comitato promotore spontaneo, “che un gruppo di Cittadini anziché ‘seguire’ una candidatura vi si pone dinanzi. E' la prima volta che il termine ‘candidato’ assolve a quanto descritto nel vocabolario della lingua italiana (chi è proposto per una carica pubblica). Ed è la prima volta che è necessario ‘convincere’ qualcuno affinché prenda in seria considerazione l'ipotesi di accettare una candidatura”.

Nel giorno di presentazione del nuovo volo Bari-Barcellona, che registra l’arrivo a Bari di una nuova, dinamica e importante Compagnia aerea, come la Vueling, abbiamo sentito su entrambi gli argomenti l’Amministratore Unico di Aeroporti di Puglia SpA, Domenico Di Paola.

(Intervista a cura di A. Gelormini)

A margine, tra l’altro, di una conferenza stampa che ha visto la Regione Puglia bacchettare il Governo per la mancata approvazione del decreto sulle Aree Metropolitane. Cosa che a sua volta ha condizionato il Piano aeroporti nazionale, penalizzando l’aeroporto “Karol Wojtyla” di Bari Palese e l’intero sistema aeroportuale pugliese.

foto(49)

E’ stato definito “esperimento di democrazia applicata” e in meno di tre giorni ha già raccolto circa tremila adesioni. Una raccolta di firme, per sondare le potenzialità di una proposta finalizzata a supportare la candidatura di Domenico Di Paola alla presidenza della Regione Puglia.

“E' la prima volta”, si legge in una nota del Comitato promotore spontaneo, “che un gruppo di Cittadini anziché ‘seguire’ una candidatura vi si pone dinanzi. E' la prima volta che il termine ‘candidato’ assolve a quanto descritto nel vocabolario della lingua italiana (chi è proposto per una carica pubblica). Ed è la prima volta che è necessario ‘convincere’ qualcuno affinché prenda in seria considerazione l'ipotesi di accettare una candidatura”.

Nel giorno di presentazione del nuovo volo Bari-Barcellona, che registra l’arrivo a Bari di una nuova, dinamica e importante Compagnia aerea, come la Vueling, abbiamo sentito su entrambi gli argomenti l’Amministratore Unico di Aeroporti di Puglia SpA, Domenico Di Paola.

(Intervista a cura di A. Gelormini)

A margine, tra l’altro, di una conferenza stampa che ha visto la Regione Puglia bacchettare il Governo per la mancata approvazione del decreto sulle Aree Metropolitane. Cosa che a sua volta ha condizionato il Piano aeroporti nazionale, penalizzando l’aeroporto “Karol Wojtyla” di Bari Palese e l’intero sistema aeroportuale pugliese.

foto(49)

E’ stato definito “esperimento di democrazia applicata” e in meno di tre giorni ha già raccolto circa tremila adesioni. Una raccolta di firme, per sondare le potenzialità di una proposta finalizzata a supportare la candidatura di Domenico Di Paola alla presidenza della Regione Puglia.

“E' la prima volta”, si legge in una nota del Comitato promotore spontaneo, “che un gruppo di Cittadini anziché ‘seguire’ una candidatura vi si pone dinanzi. E' la prima volta che il termine ‘candidato’ assolve a quanto descritto nel vocabolario della lingua italiana (chi è proposto per una carica pubblica). Ed è la prima volta che è necessario ‘convincere’ qualcuno affinché prenda in seria considerazione l'ipotesi di accettare una candidatura”.

Nel giorno di presentazione del nuovo volo Bari-Barcellona, che registra l’arrivo a Bari di una nuova, dinamica e importante Compagnia aerea, come la Vueling, abbiamo sentito su entrambi gli argomenti l’Amministratore Unico di Aeroporti di Puglia SpA, Domenico Di Paola.

(Intervista a cura di A. Gelormini)

A margine, tra l’altro, di una conferenza stampa che ha visto la Regione Puglia bacchettare il Governo per la mancata approvazione del decreto sulle Aree Metropolitane. Cosa che a sua volta ha condizionato il Piano aeroporti nazionale, penalizzando l’aeroporto “Karol Wojtyla” di Bari Palese e l’intero sistema aeroportuale pugliese.

foto(49)
A- A+
PugliaItalia
foto(14)

E’ stato definito “esperimento di democrazia applicata” e in meno di tre giorni ha già raccolto circa tremila adesioni. Una raccolta di firme, per sondare le potenzialità di una proposta finalizzata a supportare la candidatura di Domenico Di Paola alla presidenza della Regione Puglia.

“E' la prima volta”, si legge in una nota del Comitato promotore spontaneo, “che un gruppo di Cittadini anziché ‘seguire’ una candidatura vi si pone dinanzi. E' la prima volta che il termine ‘candidato’ assolve a quanto descritto nel vocabolario della lingua italiana (chi è proposto per una carica pubblica). Ed è la prima volta che è necessario ‘convincere’ qualcuno affinché prenda in seria considerazione l'ipotesi di accettare una candidatura”.

Nel giorno di presentazione del nuovo volo Bari-Barcellona, che registra l’arrivo a Bari di una nuova, dinamica e importante Compagnia aerea, come la Vueling, abbiamo sentito su entrambi gli argomenti l’Amministratore Unico di Aeroporti di Puglia SpA, Domenico Di Paola.

(Intervista a cura di A. Gelormini)

A margine, tra l’altro, di una conferenza stampa che ha visto la Regione Puglia bacchettare il Governo per la mancata approvazione del decreto sulle Aree Metropolitane. Cosa che a sua volta ha condizionato il Piano aeroporti nazionale, penalizzando l’aeroporto “Karol Wojtyla” di Bari Palese e l’intero sistema aeroportuale pugliese.

foto(49)

L’aeroporto di Bari, infatti, pur con i suoi circa 3 milioni di passeggeri, non si ritroverebbe nel gruppo dei primi 10 aeroporti italiani, dove invece sarebbe ben inserito - per esempio - Genova, che di passeggeri ne conta meno di 1,5 milioni.

Una insoddisfazione e una richiesta di ridefinizione del piano che sarà formalizzata in sede di Conferenza Stato/Regioni dalla Regione Puglia. E’ stato lo stesso Assessore alla Mobilità, Guglielmo Minervini, a sottolinearlo: “Lo strumento di ridefinizione dell’assetto aeroportuale italiano non ci soddisfa. La prospettiva della sua versione finale, influenzata da logiche urbanistiche, piuttosto che di flussi e strategie di sviluppo delle reti aeroportuali, è penalizzante per il Mezzogiorno e in particolare per Bari. Che vede così mortificati gli sforzi di crescita e i volumi di traffico raggiunti, nonché ignorati tutti i galloni fin qui guadagnati, da una gestione proficua, attenta, qualificata e lungimirante”.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
di paolaadpfirmeregione pugliapiano trasportigovernominervini
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.