A- A+
PugliaItalia
Bari –  “Non è scritto da nessuna parte che devo andare al Governo, non ho nessuna ambizione o fregola. Se il centrosinistra vincerà con pienezza, se andremo al Governo, faremo una discussione. Ma la mia opinione è questa”. A poche ore dalle accuse di Antonio Ingroia di non essersi tirato fuori subito “da una coalizione di centrosinistra che farà un accordo post-voto con Monti” ed aver usato la stessa come un taxi, Nichi Vendola sgombra il campo dai rumours in tema di toto ministri di un’eventuale squadra targata Bersani.
 
Dal canto suo, non meno di due giorni fa il leader democratico dribblava la questione limitandosi a far trapelare che non vorrebbe più di venti dicasteri nel nuovo esecutivo, tre in più dell’attuale inquilino di Palazzo Chigi, ma sei in meno rispetto all’ultimo team di Prodi, nonostante Matteo Renzi, in piena campagna per le primarie, avesse azzardato un possibile taglio a dieci. Ed il Rivoluzionario Gentile? Qualcuno lo darebbe in dirittura d’arrivo al Welfare, qualcun altro ai Beni Culturali o addirittura vice premier, arrivando ad ipotizzare che, in caso di mancata quadratura del cerchio, possa rimanere sulla tolda di comando di Lungomare Nazario Sauro fino alle Europee del 2014, ritagliandosi un ruolo da commissario.
 
“Stiamo portando a compimento la missione iniziata nel 2005 in Puglia e chiudiamo una esperienza che ha portato la Puglia da una condizione di anonimato a essere un brand conosciuto in tutto il mondo”, manda a dire lui, mentre dal Pdl regionale derubricano le stilettate incrociate con il premier Monti a “bisticci tra innamorati in cui ciascuno rivendica ragioni che non ha e rinfaccia all’altro tutti i torti”. “Hanno entrambi netta propensione e grande intraprendenza nel mettere le mani nelle tasche dei cittadini”, attaccano, e se anche Oscar Giannino definisce Nichi “un amico” (“Il problema in quell’asse non è lui ma Bersani”), il numero uno della Giunta pugliese prova a stringere ulteriormente i bulloni del patto con il Pd, annunciando l'impegno per l’unificazione dei gruppi parlamentari nella prossima legislatura, “congiuntamente per discutere congiuntamente".
 
(a.bucci1@libero.it)
Tags:
vendolaministropdpugliaelezionivoto al senato
i blog di affari
Covid: gettata la maschera, Mario Monti: "Trovare modalità meno democratiche"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, Lancet smonta le tesi che stigmatizzano i non vaccinati
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Draghi-Schwab, vis a vis due protagonisti dell'ordine neoliberale filobancario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.