A- A+
PugliaItalia
Zullo (FI): 'Qualcuno paghi per i disinfettanti d'oro'

Il Presidente del Gruppo consiliare PdL-FI, Ignazio Zullo a proposito dello scandalo-truffa disinfettanti, pagati a peso d'oro, dalla Asl di Foggia:

“In queste due legislature Vendola non c’è stato giorno o momento in cui non solo noi del Gruppo Forza Italia ma anche ogni altro collega di opposizione non abbia posto l’accento sulla necessità di attenzionare gli sprechi, gli opportunismi e i comportamenti dolosi in Sanità. Abbiamo sfidato Vendola in ogni manovra finanziaria sulla possibilità di poter eliminare la tassazione regionale attraverso l’attenzione sugli sprechi e sui costi.

E’ funzionante presso l’ARES il Nucleo Ispettivo Contratti e Appalti.

A fronte di tutto questo, l’incredibile vicenda dei disinfettanti d’oro, pagati a Foggia a 1600 euro a fronte dei 60 del loro vero prezzo, ed altrove comunque con maggiorazioni stra-spropositate,  evidenzia ancora una volta l’assoluta mancanza di efficacia della governance del nostro sistema sanitario regionale. Delle due l’una: o mancano totalmente i controlli, o chi dovrebbe controllare è latitante se non complice e tutto quel chi sì è detto, si è fatto ( o –forse meglio- si è finto di fare) per risanare a razionalizzare la spesa sanitaria in realtà non è servito a nulla.

zullo gnazio
 

Se si pensa che i costi del sistema sanitario ricadono pesantemente sulle spalle de cittadini, in Puglia oberati di tasse proprio per sostenerli,  che i suoi sprechi distruggono comunque risorse che dovrebbero destinate alla loro salute, che proprio per lo splafonamento della spesa sanitaria la Puglia sta pagando il prezzo pesantissimo del ‘piano di rientro’ con la sua pesante riduzione del nostro diritto alla salute, questa sconcertante storia non può passare, come troppe alte, nel dimenticatoio senza lasciare traccia.

E’ tempo che qualcuno che ha fallito e che non funziona anche ai piani alti  paghi davvero, “tecnici” o politici che siano. E’ tempo che sugli sprechi e sulle malversazioni della Sanità pugliese si avvìi una reale operazione a 360 gradi di risanamento, perché non è imprudente ritenere che ‘d’oro’ non ci siano soltanto i disinfettanti, che il malaffare sia talora più la regola che l’eccezione nella sanità vendoliana. 

Insomma, caro Vendola non puoi continuare a predicare bene e razzolare male. Qualche testa deve pur cadere, a partire dall’ambito burocratico-dirigenziale. Se avessero orgoglio e dignità l’avrebbero già fatto da sé!”.

Tags:
zullodisinfettantiasl foggiapugliavendolatesta
i blog di affari
Green pass, arriva il 15 ottobre: l'Italia dice addio alla propria libertà
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Pancani: “Draghi al Quirinale? Una garanzia per l’Europa”
Cgil comica, difende il lavoro ma accetta l'infame tessera verde
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.