A- A+
Regioni
Amintore Fanfani, il Consiglio Regionale della Toscana gli intitola una sala

Una targa scoperta dai figli Marina e Alberto segna oggi il ricordo di Amintore Fanfani in Consiglio regionale. Quella che fino a ieri era la sala Gigli del palazzo del Pegaso, a fianco della sala del Gonfalone al primo piano, è da oggi la sala “Amintore Fanfani”. Alla cerimonia, nella giornata del 20 novembre in cui ricorrono venti anni dalla morte del politico toscano, più volte presidente del consiglio, hanno preso parte il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, la vicepresidente Lucia De Robertis, il consigliere regionale Stefano Baccelli, e, per la famiglia, i figli Marina e Alberto, il cognato Pier Domenico Mazza, e il nipote Giuseppe Fanfani, già parlamentare, sindaco di Arezzo e componente laico del Consiglio superiore della magistratura. “Abbiamo voluto che le sale più rappresentative del Consiglio regionale portassero il nome delle personalità più eminenti della Toscana del dopoguerra, o che comunque avessero un rapporto con la Toscana. Dopo Giovanni Spadolini, Carlo Azeglio Ciampi, Sandro Pertini, ricordare Amintore Fanfani era fondamentale, fra gli uomini che hanno svolto un ruolo di primo piano, presidenti della Repubblica o capi del Governo”, dichiara il presidente Giani. “Personaggio di rilievo internazionale, nato a Pieve Santo Stefano, diventato tre volte presidente del Senato e cinque volte presidente del Consiglio dei ministri, Fanfani è una figura importante e cara a tutti i toscani, insieme a La Pira uno dei ‘professorini’– prosegue Giani –, colui che coniò il primo articolo della nostra Costituzione. Alla politica di oggi, potrebbe insegnare a essere insieme molta attenta al proprio territorio e allo stesso tempo capace di guardare lontano”. Ai ragazzi della scuola ISI ‘Carlo Piaggia’ di Viareggio, questa mattina in visita al palazzo del Pegaso, Giani rivolge l’invito a “studiare la sua figura, esempio di buona politica”. “Fanfani è stato un faro, dobbiamo essere illuminati da quanto ha lasciato il nostro illustre concittadino, dalla sua straordinaria azione di governo, dalla sua lungimiranza politica”, dice la vicepresidente De Robertis. Rivolta ai ragazzi, parla “dell’importanza dello studio, che nell’agire di Fanfani è sempre stato profondo, e della capacità di apprendere”. Il Consiglio regionale “non solo rende il giusto omaggio a un grande toscano, che ha partecipato alla costruzione dell’Italia democratica e repubblicana, ma pone il dovere della memoria e del confronto, per le istituzioni e la comunità regionale. Perché in una riflessione seria – conclude la vicepresidente –, direi scientifica dell’azione politica di chi ci ha preceduto, risiede una parte, importante, della capacità di assumere le buone scelte nel governo della cosa pubblica”.

Loading...
Commenti
    Tags:
    amintore fanfaniconsiglio regionaletoscanaregione toscanasalatargaeugenio gianilucia de robertisstefano baccelligiuseppe fanfaniarezzogiovanni spadolinicarlo azeglio ciampisandro pertinicostituzione
    Loading...
    in evidenza
    Smart working, soft skills Ripensare il lavoro post-Covid

    Il rigoletto

    Smart working, soft skills
    Ripensare il lavoro post-Covid

    i più visti
    in vetrina
    Previsioni meteo: da lunedì nuova fiammata africana, punte massime fino a 38°C

    Previsioni meteo: da lunedì nuova fiammata africana, punte massime fino a 38°C


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Citroen Berlingo, la soluzione ideale per le vacanze estive

    Citroen Berlingo, la soluzione ideale per le vacanze estive


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.