A- A+
Regioni
Le foto di Massimo Listri nel volume su Firenze promosso da Crédit Agricole

Crédit Agricole rafforza la sua presenza in Italia.  La banca guidata da Giampiero Maioli, dopo aver acquisito le Casse di Risparmio Rimini, Cesena e San Miniato, presta particolare attenzione all’Italia centrale, attraverso la creazione dei comitati territoriali di Liguria, Romagna e Toscana. I comitati avranno una funzione consultiva per favorire la crescita e lo sviluppo del territorio e dell’economia locale. A presiedere i comitati ci saranno Marco Bassilichi, Andrea Corradino, Bruno Piraccini e insieme a loro, in ogni comitato, altri 6 membri esterni al gruppo scelti tra esponenti del mondo imprenditoriale e della società civile. In Toscana, come nelle altre Regioni,  Crédit Agricole supporta e favorisce crescita e sviluppo sostenibile del territorio e del suo tessuto economico anche attraverso iniziative culturali di primissimo piano quali la pubblicazione del libro «Firenze. Oltrarno, i Banchi, il giovane Leonardo» dell’editore Franco Maria Ricci, corredato dalle foto di Massimo Listri ed Antonio Quattrone, con i testi di Alvar González Palacios e Tim Parks e schede a cura di Laura Da Rin Bettina e Cristina Nuzzi. Il pregevole libro fotografico di 200 pagine è stato presentato lunedi 16 dicembre al Museo Bardini di Firenze alla presenza degli autori,  della vicesindaco di Firenze Cristina Giachi, dall’assessore alla Cultura del Comune di Firenze Tommaso Sacchi, dal responsabile Italia Crédit Agricole Giampiero Maioli, dal direttore regionale Crédit Agricole Massimo Cerbai e dal direttore di Franco Maria Ricci, Edoardo Pepino. Il libro vuole raccontare la storia e la ricchezza di un quartiere fiorentino, l’Oltrarno, che racchiude un patrimonio storico artistico unico (basti pensare a palazzo Pitti), proprio nell’anno dedicato al 500 esimo anniversario del genio di Leonardo Da Vinci. Ancora oggi, l'Oltrarno fiorentino, da molti soprannominato scherzosamente Rive Gauche, racchiude lo spirito artigiano di un tempo con botteghe e attività manuali che difficilmente si trovano ancora in altre realtà italiane. Il sodalizio tra Crédit Agricole e Franco Maria Ricci ha portato, negli anni, alla luce ben 25 pubblicazioni, ciascuna dedicata ad una città italiana diversa. Dopo il volume dello scorso anno che aveva illustrato le bellezze storiche artistiche della dinastia Malatesta e della Romagna, la pubblicazione presentata nel magnifico Museo Bardini, fatto costruire dall’antiquario fiorentino Stefano Bardini alla fine dell’800 e che racchiude più di 3800 pezzi unici della storia dell’arte italiana, rappresenta un omaggio della Banca alla città di Firenze e  al suo territorio.

Loading...
Commenti
    Tags:
    librovolumefirenzebancafranco maria riccimassimo listrialvar gonzález palaciosoltrarnoleonardo da vinciarteartistamuseobardinistefano bardinipresentazionecrédit agricolegiampiero maiolitommaso sacchicristina giachicomune di firenzeassessorevicesindacopittidinastia
    Loading...
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    La Pasqua in quarantena Ultima cena in videochat

    Coronavirus vissuto con ironia

    La Pasqua in quarantena
    Ultima cena in videochat

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello Vip 2020 PAOLA DI BENEDETTO, GESTO BELLISSIMO DOPO LA VITTORIA

    Grande Fratello Vip 2020 PAOLA DI BENEDETTO, GESTO BELLISSIMO DOPO LA VITTORIA


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    IL Presidente di ANCMA Paolo Magri scrive al Presidente del Consiglio Conte

    IL Presidente di ANCMA Paolo Magri scrive al Presidente del Consiglio Conte


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.