A- A+
Regioni
Musei Civici Fiorentini riaprono grazie al colore giallo della Regione Toscana

A Firenze sono ripartite anche le mostre Raffaello e Firenze, video installazione nella Sala d’Arme di Palazzo Vecchio a cura di Valentina Zucchi e Sergio Risaliti (prorogata fino al 10 marzo 2021) e Dante 700 – Un ritratto di Dante e i luoghi del poeta nelle fotografie di Massimo Sestini, nell’ex refettorio del complesso monumentale di Santa Maria Novella (prorogata fino al 31 marzo 2021).

Fanno parte della rete dei Musei Civici Fiorentini: il Museo di Palazzo Vecchio e la Torre di Arnolfo, il Museo Novecento, il Museo Stefano Bardini, la Cappella Brancacci e la Fondazione Romano, il Museo di Santa Maria Novella, il Museo del ciclismo Gino Bartali e il Memoriale di Auschwitz.

Distanziamento, obbligo di indossare la mascherina e invito a igienizzarsi le mani di frequente con soluzioni idroalcoliche sono le condizioni indispensabili per accedere ai percorsi museali. Le visite si possono essere prenotare e acquistate online su http://bigliettimusei.comune.fi.it o presso le biglietterie fisiche dei musei.

In concomitanza con la ripresa delle attività nei musei, sono state inoltre riattivate le visite guidate su prenotazione – della durata di 50 minuti - in piccoli gruppi e in assoluta sicurezza (prenotazione obbligatoria. Info: 055-2768224 o info@muse.comune.fi.it) che si vanno ad aggiungere all’offerta digitale per la fruizione a distanza del patrimonio civico a cui si può accedere consultando il sito di MUS.E (www.musefirenze.it).

Particolare attenzione è stata poi data dal Comune di Firenze all’offerta digitale dei musei fiorentini (e non solo)  a disposizione degli alunni e degli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado, con la finalità di rendere fruibili le bellezze della storia e dell’arte di Firenze (e non solo), anche nelle difficoltà di questo periodo. Anche per i primi mesi 2021 è così possibile prendere parte agli appuntamenti digitali centrati su opere, ambienti e protagonisti dei Musei Civici Fiorentini, di Palazzo Medici Riccardi e di Museo Terre Nuove, appuntamenti che anzi si arricchiscono e si ampliano.

Sono disponibili - oltre alle attività già in programma - anche i seguenti percorsi, da vivere a distanza ma con tutta l’intensità della presenza: Alla scoperta di Firenze capitale, per approfondire un periodo di fondamentale importanza per la storia della città e dell’intera nazione; Dentro il Memoriale italiano di Auschwitz, dedicato alla potente e straordinaria opera immersiva che Firenze oggi custodisce; Fridays for future, che permette di comprendere quanto cultura e ambiente sono correlati e quanto ciascuno di noi può fare per raggiungere, insieme, i Global Goals dell’Agenda 2030. Direttamente da San Giovanni Valdarno giungono invece le proposte centrate sul Museo Terre Nuove, che a Firenze è particolarmente legato per la nascita di Castel San Giovanni in età medievale, e al Museo Casa Masaccio, centro vivace di arte contemporanea: fra questi si annoverano per il Museo Terre Nuove Una giornata al castello e Il piccolo Masaccio per la scuola primaria e La città ideale: un sogno di ieri e di oggi per la scuola secondaria, mentre correlate alle mostre temporanee di Casa Masaccio sono le proposte Fantasie dell’abitare, Reinventare il mondo con l’arte A scuola di percezione

Il programma generale delle attività si articola in quattro diversi ambiti, a seconda del grado di istruzione: Il museo racconta, per la scuola dell’infanzia e il primo ciclo della scuola primaria; Storie e invenzioni, per il secondo ciclo della scuola primaria; Dentro l’opera, per la scuola secondaria di primo grado, e Focus, per la scuola secondaria di secondo grado. I più piccoli potranno essere guidati alla scoperta delle origini e dei segreti della città e dei suoi luoghi grazie a storie che si ispirano a opere o dettagli caratteristici dei musei fiorentini, come Per fare una città ci vuole un fiore, che prende spunto dai gigli che decorano le sale di Palazzo Vecchio per il racconto sul fiore simbolo della città. Le proposte interattive pensate per gli studenti della scuola primaria e secondaria permetteranno di esplorare da vicino le opere d’arte conservate nei musei cittadini dando quasi l’impressione di potervisi immergere, come Seguendo la cavalcata dei Magi o Meraviglie del Rinascimento, dedicate rispettivamente al celebre ciclo di affreschi realizzato da Benozzo Gozzoli in Palazzo Medici Riccardi e a quello che decora la Cappella Brancacci, opera di Masaccio e Masolino da Panicale. Le classi potranno passeggiare idealmente nel centro storico di Firenze (Patrimonio dell’Umanità riconosciuto dall’UNESCO) leggendo le tracce del tempo se sceglieranno i percorsi alla scoperta di Firenze nei secoli; e avranno persino l’opportunità di dialogare con personaggi del passato come l’artista Giorgio Vasari o la Duchessa Eleonora di Toledo, che per il tempo di un’ora faranno un salto nel futuro, piombando nella nostra epoca.

Da sottolineare che alcuni dei percorsi proposti a distanza, su richiesta delle classi, potranno essere svolti direttamente in aula, con modalità da definire congiuntamente. Fra le attività in sede si segnala Outdoor, grazie a cui le opere d’arte del Museo Novecento approdano a scuola, con tanto di trasporto specializzato, per offrire un incontro ravvicinato e unico con l’opera d’arte.

Tutte le proposte sono disponibili non solo in italiano ma anche in lingua inglese, francese, spagnola e tedesca: i mediatori madrelingua MUS.E possono condurre le attività in lingua straniera non solo per rispondere a necessità specifiche di classi e istituti stranieri ma anche per offrire un approccio globale alle esperienze formative correlate alle diverse discipline e materie, in linea con un principio di multidisciplinarietà e con il metodo CLIL (Content and Language Integrated Learning).

Le attività sono possibili grazie alla collaborazione con la Direzione Cultura della Città Metropolitana di Firenze, con l’Ufficio Chiavi della Città, la Direzione Cultura e l’Ufficio Patrimonio Mondiale per l’UNESCO del Comune di Firenze, con l’Ufficio Cultura del Comune di San Giovanni Valdarno e in virtù del prezioso sostegno di American Express, di GIOTTO - love brand di F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini, Mukki, Officina Profumo Farmaceutica Santa Maria Novella, Unicoop Firenze e Tenderly, brand di Lucart Spa. 

  Tutto il programma digitale si aggiunge alle attività, i percorsi e i laboratori in presenza, al momento sospesi ma che restano a disposizione delle classi quando sarà nuovamente possibile (https://www.chiavidellacitta.it/progetti-2020-2021/museo-dei-ragazzi/).

Le attività digitali, aperte a tutte le classi del territorio fiorentino e nazionale, sono fruibili gratuitamente sia a scuola, tramite LIM o video proiezione, preferibilmente su piattaforma del museo, sia a casa, tramite i dispositivi individuali; hanno una durata di 50’ e si svolgono in dialogo diretto con i mediatori MUS.E. 

All’atto della prenotazione saranno fornite tutte le indicazioni tecniche per il collegamento. I posti sono limitati, è pertanto obbligatorio prenotarsi scrivendo a didattica@muse.comune.fi.it o telefonando al numero 055 2616788.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    regione toscanamusei civici fiorentiniraffaellofirenzepalazzo vecchiovalentina zucchisergio risalitidantefotografiemassimo sestinicomplesso monumentale di santa maria novellamuseo di palazzo vecchiotorre di arnolfomuseo novecentomuseo stefano bardinicappella brancacci e la fondazione romanomuseo di santa maria novellamuseo del ciclismo gino bartalimemoriale di auschwitz
    in evidenza
    E-Distribuzione celebra Dante Il Paradiso sulle cabine elettriche

    Corporate - Il giornale delle imprese

    E-Distribuzione celebra Dante
    Il Paradiso sulle cabine elettriche

    i più visti
    in vetrina
    Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%

    Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%


    casa, immobiliare
    motori
    Heritage di Stellantis protagonista ad “Auto e Moto d’Epoca 2021”

    Heritage di Stellantis protagonista ad “Auto e Moto d’Epoca 2021”


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.