A- A+
Roma
Coronavirus e le mascherine di Zingaretti acquistate da un'azienda fantasma

Coronavirus, il bluff della fornitura di 2,5 mln di mascherine per la Regione Lazio, pagate in anticipo dall'Ente oltre 5 mln di euro, attraverso l'Agenzia regionale per la Protezione Civile ma mai arrivate a Roma, si tinge sempre più di giallo.

Da una parte c'è la Regione Lazio che risponde ai quesiti di affaritaliani.it con un generico “la revoca degli affidamenti è avvenuta con provvedimenti formali già notificati alla ditta che prevedono il recupero contestuale degli acconti versati”, dall'altra la stessa Ecotech, una società fantasma che non risponde a nessun telefono, non ha una mail attiva e nelle due sedi, quella legale di via Po e quella di Via Kennedy a Ciampino non ha nessuno al lavoro da diversi giorni.

Anzi, dalla visura camerale, la società fornitrice della Regione Lazio ha la sua sede nella centrale via Po, al quarto piano del civico 102 che però ospita diverse società finanziarie e di assistenza fiscale per le imprese. Qui sono gentilissimi ma non hanno nessun recapito della Ecotech e si affrettano a precisare che quella romana è la “sede legale” e che non hanno nessun recapito telefonico. Poi la sede che dovrebbe custodire i libri contabili, estrae una visura camerale e indica come sede operativa quella di Ciampino.

Seconda tappa della ricerca. In via Kennedy al civico 50Z c'è effettivamente la sede della Ecotech: un cancello di ferro, un citofono per quattro società diverse e una voce che afferma con chiarezza che quella è la sede della Ecotech ma che non c'è nessuno per via del coronavirus. Anzi, sono giorni che non si vede nessuno perché gli uffici erano chiusi.

Inutile consultare il sito internet nel quale sono evidenziate le decine di luci a tecnologia led che la società commercializza in Italia attraverso il suo e-commerce, ed è anche inutile tentare di chiamare uno dei due recapiti telefonici in bella evidenza. Così l'ultimo tentativo è la mail, ma anche qui la Ecotech si dimostra poco attenta alla sua immagine. Il messaggio di posta torna indietro, perché l'indirizzo di posta non esiste. Insomma, chi vuole informazioni sugli acquisti allegri della Protezione Civile del Lazio può solo rivolgersi alla Regione.

Ecco allora i quesiti che affaritaliani.it ha inoltrato alla Regione Lazio e la risposta.

Con quale criterio la Protezione Civile ha selezionato la società Ecotech come fornitore?

“La EcoTech, al pari di altri aziende fornitrici, si è autonomamente proposta ed ha prodotto, in sede di affidamento, la documentazione necessaria richiesta dalla normativa emergenziale”. 

Come mai dopo la prima mancata fornitura è stato pagato un secondo anticipo e sono stati emessi ulteriori ordini?

“Gli acconti si riferiscono, ciascuno, a distinti contratti di affidamento, stipulati prima che ciascuno venisse a scadenza”.

Chi è il referente diretto della società

“L'amministratore unico”.

A seguito della mancata fornitura la Protezione Civile ha disposto ulteriori acquisti? E se sì con quali società?

“La protezione civile regionale ha costantemente operato sul mercato e continua a farlo per garantire, come ha fatto dall'inizio, la piena operatività del sistema sanitario. Ad oggi i fornitori della protezione civile sono decine”.

La Regione Lazio ha attivato procedure di recupero per quanto non fornito?

“La revoca degli affidamenti è avvenuta con provvedimenti formali, già notificati alla ditta, che prevedono il contestuale recupero degli acconti versati”.

Quanti dispositivi sono stati acquistati da inizio emergenza e a che prezzo per ciascuna fornitura?

“La protezione civile ha affidato contratti per circa 20 milioni di mascherine di vario tipo, delle quali almeno un terzo sono già state consegnate e che, quotidianamente, continuano ad essere consegnate. I prezzi sono ovviamente diversificati in funzione della tipologia di mascherina e dell'assenza, in questo momento, di parametri di riferimento in ragione della domanda che supera l'offerta”.

Coronavirus, mascherine: Zingaretti rimedia una fregatura da 11 mln di euro

Loading...
Commenti
    Tags:
    mascherinecoronavirusmascherine chirurgichetruffa mascherineregione lazioprotezione civile lazioemergenza mascherinelazionicola zingarettichiara colosimofratelli d'italiaecotech srllampadine ledbrokerobbligo mascherinemascherine ffp2mascherine ffp3dispositivi protezione


    Loading...




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Tavolini salva Covid per ristoranti: Raggi fa dietrofront: “Si può fare ma”

    Tavolini salva Covid per ristoranti: Raggi fa dietrofront: “Si può fare ma”

    i più visti
    i blog di affari
    Naspi: dimissioni, fine contratto, licenziamenti. I casi in cui si ha diritto
    di Gian Paolo Valcavi
    Ascolti tv, la d’Urso pronta a ripartire con quattro programmi da settembre
    Francesco Fredella
    Fase 3, Conte: "Ci meritiamo il sorriso", ma lavoratori e imprese piangono
    Di Diego Fusaro

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.