A- A+
Roma
Coronavirus e turismo, Roma perde 100 mln al mese: sarà dramma fino al 2022

“Il settore turismo è tra i più colpiti dal Coronavirus”: parola del premier Giuseppe Conte che non può negare l'evidenza. Portabandiera di questa crisi è Roma, città in grado di perdere 100 milioni di euro al mese a causa dello stop del suo introito numero uno. Un dramma che rischia di prolungarsi fino al 2022.

A fotografare la situazione del settore e del mondo alberghiero romano in piena crisi è Giuseppe Roscioli, presidente di Federalberghi Roma.

Presidente Roscioli, tra una settimana partirà la Fase 2 ma per alberghi e turismo resterà tutto pressoché invariato. Quanto sta perdendo il settore a Roma?

“Guardi le do una risposta secca: 100 milioni di euro al mese. Questa è la situazione, c'è poco da girarci intorno”.

Dai dipendenti in cassa integrazione agli affitti, quale è il problema più grande degli alberghi romani in questo momento?

“Ovviamente questi due sono gravi problemi che ci stanno distruggendo, ma tutto è ricollegabile ad una sola cosa, ovvero la mancanza di clientela. Come è noto gli alberghi sono strutture che possono stare aperte (il Codice Ateco 551 'alberghi e strutturi simili' è presente tra quelli che possono stare aperti, ndr) ma a Roma il 97% delle strutture è chiusa, appunto, per mancanza di clientela. A cascata quindi sono arrivati i problemi della cassa integrazione e degli affitti”.

Cosa hanno fatto Raggi, l'assessore Cafarotti ed il Comune di Roma per aiutare il settore in città?

“In questo momento il Comune può fare ben poco, dipende tutto dal Governo. Per il momento stiamo aspettando il decreto 'salva turismo' che darà liquidità al settore annunciato più volte sia dal ministro Franceschini che dal premier Conte. Appena arriverà capiremo quali sono le misure e decideremo il da farsi”.

Cosa volete venga inserito in questo nuovo decreto? Di cosa hanno bisogno gli albergatori?

“Abbiamo bisogno di contributi a fondo perduto, è l'unica soluzione. Il nostro è l'unico settore che non si riprenderà né con la Fase 2, né con la Fase 3 perché gli altri aprono e lavorano, noi siamo aperti ma non potremmo lavorare. Il grosso del turismo in Italia e, in particolare, a Roma è straniero e finché non si riprenderà con i trasporti aerei ministri e Governo potranno fare ben poco. Ben venga la cassa integrazione in questo periodo di emergenza, ma servono misure strutturali a lungo termine. Se indebitiamo ancora le nostre aziende non si ripartirà mai”.

A nominato il turismo straniero. L'assessore Cafarotti ha parlato di un turismo solo italiano per questo anno. Senza stranieri, c'è il rischio che diverse piccole strutture a Roma saranno costrette a chiudere definitivamente?

“Sì, c'è questo timore anche perché, conti alla mano, noi abbiamo chiuso il 2019 con un turismo straniero che valeva il 70%. Anche se il turismo italiano rimanesse sullo standard dello scorso anno, come improbabilissima visto il Covid-19, stiamo parlando comunque di un 20/30% che su 1.200 alberghi presenti in città rappresenterebbe pressoché il nulla. La possibilità che in molti non riaprano più credo quindi sia molto alta”.

Quando pensa che gli alberghi potranno tornare ad ospitare turisti? Bisognerà attendere la Fase 3 o ancora di più?

“È difficile dirlo al momento. Io credo che per tornare ad essere pieni come nel 2019 bisognerà attendere almeno il 2021, anche inoltrato. Prima che le persone ritorneranno ad avere il coraggio di mettersi in viaggio dalla Cina, dagli Stati Uniti, dal Sud Amarica o dall'Australia per l'Italia passerà ancora molto tempo. Il tutto ovviamente se verrà trovato un vaccino perché senza di lui il turismo straniero non ripartirà e non si potrà tornare alla vita quotidiana come la si considerava prima fino al gennaio scorso”.

E quando il settore turismo a Roma tornerà a guadagnare ed a rialzare la testa?

“Nella primavera del 2022, sempre vaccino permettendo”.

Commenti
    Tags:
    coronavirusturismoromaturismo romahotel romaalberghi romaprenotazioni hotel romafederalberghigiuseppe rosciolicrisi turismoturisti romacomune romaeconomia romafase 2codici atecosalva turismo


    Loading...
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Sgomberata l'ex Lavanderia di S. Maria della Pietà. “Zingaretti al manicomio"

    Sgomberata l'ex Lavanderia di S. Maria della Pietà. “Zingaretti al manicomio"

    i più visti
    i blog di affari
    La crescente popolarità di Gif e Meme e l'interesse delle aziende
    Dario Ciracì
    La Pandemia non frena i ritocchini, il dr. Manola: “Aumentati del 30%”
    Francesco Fredella
    Nuovo Dpcm, la Pasqua sarà perduta come il Natale con allucinanti lockdown
    L'OPINIONE di Diego Fusaro

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.