A- A+
Roma

Si è svolto sotto la sede del Parlamento Europeo in Via IV Novembre il flash-mob di protesta "La festa senza papà" organizzato dall'Adiantu contro l'aumento dei conflitti per l'affidamento dei figli nell'Unione Europea.
Alla manifestazione nella vigilia della festa del papà hanno partecipato alcuni padri di bambini e bambine a loro sottratti in vari paesi europei, coi quali hanno perso ogni contatto. I manifestanti hanno esposto uno striscione invocante il "diritto ad essere papà". "L'Unione Europea deve fare il massimo sforzo per sostenere questi papà nel loro diritto a rivedere i figli. Il problema riguarda tutti i paesi europei. Serve una legislazione adeguata che permetta agli Stati membri di mettere al centro i diritti dei minori, come quello di essere seguito sia da un papà che da una mamma", ha affermato Roberta Angelilli, Vicepresidente del Parlamento europeo e Mediatore europeo per i casi di sottrazione internazionale di minori: "I numeri sono enormi. Serve un'azione di coordinamento, perché a dispetto delle diverse legislazioni nazionali si possa giungere ad una risoluzione pacifica dei conflitti".
"Non vedo mio figlio da quando mia moglie si è resa latitante con lui in Croazia, un anno e mezzo fa - ha raccontato Cesare, che non ha contatti col figlio di 4 anni e mezzo dal luglio del 2012 - dopo la separazione, ho vinto le cause in tribunale sia in italia che in Croazia. Avrei dovuto riavere mio figlio indietro, ma da allora mia moglie è sparita. Mio figlio è quindi latitante, con tutte le conseguenze che ne derivano in termini economici e di mancata assistenza sociale".
Alla manifestazione ha partecipato anche l'Associazione nonne nonni penalizzati dalle separazioni onlus, con uno striscione per chiedere "la piena applicazione, nei tribunali italiani, dell'affido condiviso e affidamento parentale, della costituzione e delle convenzioni internazionali a tutela dei diritti dei minori".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
padri separatiunione europeaaffido condiviso



Movida Roma: “Chiudere i locali è un fallimento”. Appello al sindaco Gualtieri

Movida Roma: “Chiudere i locali è un fallimento”. Appello al sindaco Gualtieri

i più visti
i blog di affari
Interessi e Fisco: strana differenza tra quando chiede e quando paga
I mercati auspicano una donna come capo dello Stato: Belloni o Cartabia
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
CONSULTAZIONI EUROPEE, PROGETTI PER BIBLIOTECHE, SCUOLE E GLI OVER 65
Boschiero Cinzia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.