A- A+
Roma
Ostia, testata a giornalista: è mafia. Cassazione conferma la condanna a Spada

Confermata in via definitiva la condanna a 6 anni di reclusione inflitta a Roberto Spada per lesioni aggravate dal metodo mafioso in relazione all'aggressione, avvenuta il 7 novembre 2017, ai danni del giornalista di Nemo Daniele Piervincenzi e del cameraman Edoardo Anselmi.

 

La quinta sezione penale della Cassazione, presieduta da Grazia Miccoli, ha infatti rigettato il ricorso con cui la difesa dell'imputato contestava, in particolare, la sussistenza dell'aggravante mafiosa.

Anche il sostituto pg della Suprema Corte, Pasquale Fimiani, nella sua requisitoria di mercoledì mattina, aveva sollecitato la conferma della sentenza di condanna pronunciata dalla Corte d'appello di Roma nel dicembre 2018. Secondo il pg, e anche per le parti civili - non ricorrenti in Cassazione - Comune di Roma, Regione Lazio, Fnsi, oltre ai due giornalisti di “Nemo”, il ricorso di Spada andava dichiarato inammissibile. Roberto Spada, alla fine di settembre, è stato condannato all'ergastolo in primo grado per associazione mafiosa.

Ostia, testata a giornalista, legale Fnsi: "Sentenza è riconoscimento per lavoro cronisti"

"Questa sentenza è un riconoscimento per tutti quei giornalisti, come Daniele Piervincenzi, che ogni giorno varcano i fortini della criminalità organizzata per rivolgere a piccoli e grandi boss le domande più scomode". Così l'avvocato Giulio Vasaturo, legale della Fnsi, costituita parte civile nel processo a carico di Roberto Spada commenta la decisione presa stasera dalla Cassazione. "Questa pronuncia - aggiunge - riconosce la matrice propriamente mafiosa di un atto di protervia criminale particolarmente efferato e vile".

Ostia, testata a giornalista, Raggi: "A Roma non c'è spazio per mafia"

"A Roma non c'è spazio per mafia e criminalità". Con queste parole, la sindaca della Capitale Virginia Raggi commenta la sentenza della Cassazione su Roberto Spada, dopo aver assistito alla lettura del verdetto in aula. La sentenza con cui la Suprema Corte ha confermato 6 anni di reclusione per Spada, imputato per lesioni aggravate dal metodo mafioso in relazione all'aggressione della troupe Rai di "Nemo", "è una vittoria giuridica - aggiunge Raggi - e anche un segnale molto forte contro la criminalità".

Loading...
Commenti
    Tags:
    ostiaclan spadaroberto spadaaggressione troupetestata spadaroberto spada condannamafiaclan spada mafiacassazionenemodaniele piervincenzi




    Loading...




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Estate 2020 da virus, c'è una task force silenziosa: 400 cani bagnino Sics

    Estate 2020 da virus, c'è una task force silenziosa: 400 cani bagnino Sics

    i più visti
    i blog di affari
    Mario Monti all'Oms, nuovi tagli alla sanità in nome del liberismo?
    Di Diego Fusaro
    M5s? Ora è diventato come gli altri. Il grillismo si sgonfia nella routine
    di Maurizio De Caro
    Accordo Israele Emirati Arabi Uniti: il nemico del mio nemico è mio amico.
    Andrea D'Amico

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.