A- A+
Roma
Sanpietrini, indietro tutta. Strade: 6 mln per le buche

Per ora non si tocca neanche una pietra. "Un piano regolatore generale dei Sampietrini. E' quanto il Comune di Roma si appresta a varare per risolvere l'annoso problema della viabilità sui sampietrini da molti ritenuta a rischio e pericolosa. A parlarne è stato l'assessore ai lavori pubblici del Comune di Roma Maurizio Pucci nel corso della conferenza di presentazione del piano della manutenzione stradale per il 2015.
"Le zone interessate al piano regolatore dei sampietrini sono quelle che si trovano sulle arterie di grande viabilità e che non reggono o, meglio ancora, rappresentano un pericolo per l'incolumità degli autobus e degli scooter i cui sampietrini non sono stati messi lì per reggere l'urto degli autobus più pesanti - spiega l'assessore - La cosa sicura è che i sampietrini non saranno eliminati dalla città di Roma, saranno, anzi, valorizzati sia nel centro che fuori dal centro, in aree pedonali. Noi vogliamo i sampietrini e di questo patrimonio non ci vogliamo privare. Per fare una cosa seria però abbiamo bisogno di definire due cose: la prima è quella di definire gli ambiti. E' inutile togliere 10 metri quadrati di sampietrini da una parte per spostarli da un'altra, Si tratta di definire ambiti sui quali intervenire definitivamente per ridare decoro a pezzi di città anche perché da questo punto di vista c'è un problema di decoro e ritengo che il piano regolatore generale dei Sampietrini sarà fatto nei prossimi mesi, prima dell'estate e lo faremo non certo da soli ma includendo comitati di quartiere e associazioni".

"Ritengo - ha concluso Pucci - che le strade di grande viabilità, quindi anche via Nazionale e piazza Venezia, siano strade, come si evince tutti i giorni, per chi ci va a piedi o in scooter, che non siano così adeguate alla tipologia di traffico così prevista e difficilmente modificabile. Quindi è evidente che fanno parte del piano complessivo ed è evidente anche che assieme alle soprintendenze, alle associazioni e ai comitati di cittadini decidiamo come e procedere".
E mentre si prepara il maltempo che metterà in ulteriore cirsi le strade comuali già devastate, arriva un piano straordinario antibuche. "Il progetto - ha spiegato il sindaco Marino -  prevede il risanamento entro marzo di quest'anno del 5% delle strade a grande viabilità ed il 15% entro l'estate. L'investimento del Comune di roma Capitale è di circa 6 milioni di euro per 250mila metri quadri di strade a grande viabilità. Gli interventi prevedono il ripristino solo del tappeto di usura per il 50% e interventi più profondi per il restante 50%:
Ogni intervento sarà concordato con i Municipi delle aree coinvolte partendo dalle periferie". Il piano, inoltre, come hanno spiegato il sindaco di Roma Ignazio Marino e l'assessore ai lavori pubblici Maurizio Pucci, prevede delle novità: l'introduzione del "Countdown", una cartellonistica elettronica sui grandi cantieri dalla quale poter verificare i giorni mancanti per la realizzazione dell'intervento, novità che prevede anche una serie di penali in caso di inadempienza e non rispetto, da parte delle ditta, della tempistica di consegna. Sarà la Panoramica la prima strada coinvolta da questa novità. La riconsegna di tutte e 4 le corsie della Panoramica è prevista entro 120 giorni a partire da oggi. Altra novità del Piano è la messa on-line sul sito del Comune di Roma della mappa dei lavori in corso e della tempistica di consegna.

Il video di RomaUno Tv

Iscriviti alla newsletter
Tags:
sanpietrinibuche stradalistrade romavoraginipuccimarino



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
la nomina dell'esperto per il risanamento aziendale (2)
Angelo Andriulo
Porto di Trieste, sgombero con gli idranti: il "potere" che spegne la rivolta
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Meglio praticare sport o fare una dieta?
Anna Capuano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.