A- A+
Roma

Una vita all'insegna del furto. Il 45enne romano arrestato dai carabinieri per aver compiuto un doppio scippo il 5 novembre 2012, uno clamorosamente fallito, e aver mandato una delle vittime in coma all'ospedale, può vantare un curriculum da vero professionista del borseggio, peraltro senza mai deviare verso altri tipi di professioni. Pluripregiudicato e già agli arresti domiciliari arrivare a lui non è stato così difficile grazie alla testimonianza di una delle persone presenti.

carabinieri


Nonostante la lunga esperienza non era il re dei ladri, il 45enne romano arrestato dai carabinieri della compagnia di Piazza Dante. Infatti, è bastata una borsa a tracolla a fargli fallire il colpo di via Assisi. La vittima era appena uscita dall'ufficio quando è stata raggiunta dall'uomo a bordo di uno scooter. Strattonata violentemente non ha mantenuto l'equilibrio ed è caduta a terra battendo violentemente la testa. Così ricoverata all'ospedale San Giovanni è caduta in coma. Tuttavia gli uomini dell'Arma si sono potuti mettere immediatamente sulle tracce del borseggiatore grazie alla testimonianza dell'amica e a un precedente avvenuto a pochi minuti di distanza in via Amulio.
Il ladro sempre a bordo dello stesso scooter rubato era riuscito ad appropriarsi della borsa di una donna ucraina al cui interno era contenuto un telefonino. Un bottino magro ma gli indizi a suo carico erano inequivocabili, infatti, il 45enne romano era già noto alle forze dell'ordine per essere membro di un gruppo di delinquenti dediti al furto. Il pm, Francesco Dall’Olio, della Procura della Repubblica di Roma d'accordo con quanto emerso dalle indagini ha, quindi, richiesto e ottenuto dal Gip del Tribunale di Roma un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per i seguenti reati: tentata rapina con lesioni gravissime per l’episodio di via Assisi; furto con strappo perpetrato in via Amulio; ricettazione in entrambi i casi per avere utilizzato uno scooter rubato.

Tags:
scippocarabinieripluripregiudicatovia assisifurto
Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
di Avv. Francesca Albi*
Il banco vuoto
Pierdamiano Mazza
Certificazione verde e MOG231
di Guido Sola


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.