Advertisement
A- A+
Roma
Stadio Roma: addio Tor di Valle, accordo Friedkin-Caltagirone per Tor Vergata
Foto per concessione di Ferdinando Mezzelani

di Fabio Carosi

Stadio Roma: addio Tor di Valle. Il nuovo stadio dell'As Roma si farà ma a Tor Vergata. E' accordo fatto - mancherebbero sole le firme – tra il nuovo proprietario della Roma, il texano Dan Friedkin e il concessionario dei terreni del'Università di Tor Vergata, l'imprenditore Francesco Gaetano Caltagirone.

Secondo i bene informati, dopo anni di attesa e di silenziosa opposizione a Tor di Valle, Caltagirone si sarebbe preso la rivincita su Ignazio Marino e la “strarivincita” su Virginia Raggi, suggellando l'accordo che dovrebbe far partire le ruspe addirittura entro fine anno con una clamorosa apparizione in tribuna autorità in occasione del derby di domenica scorsa Roma-Lazio.

Caltagirone in tribuna autorità al derby Roma-Lazio
Avvolto in un cappotto nero e al fianco dell'inseparabile compagna Malvina, domenica il nemico pubblico numero 1 di Virginia Raggi e del Movimento 5 Stelle, sarebbe comparso all'improvviso è comparso in tribuna nel segno della liturgia imprenditoriale che prevede una gestione oculata delle apparizioni dettate o dal protocollo,oppure dalla firma simbolica di un “affare”. Ha salutato confidenzialmente il presidente del Coni, Giovanni Malagò, e poi si è goduto l'incontro di calcio.

Il nuovo stadio chiavi in mano
E i rumors sono esplosi. Mai avvezzo a presenze casuali, Caltagirone avrebbe chiuso l'accordo con la nuova proprietà, fornendo la disponibilità chiavi in mano alla realizzazione in tempi strettissimi del nuovo stadio secondo o schema avviato nel 2011 tra l'allora sindaco Gianni Alemanno e il predecessore di James Pallotta, mr Di Benedetto. Grazie alla convenzione assegnata con gara europea nel 1987, i terreni dell'Università di Tor Vergata sono nella piena disponibilità del consorzio di imprese della Vianini Lavori e di altre 9 imprese e per realizzare lo stadio non c'è alcuna necessità di dover seguire l'iter della Legge sugli Stadi, la dichiarazione di pubblica utilità del Comune di Roma e il tremendo iter urbanistico della conferenza dei Servizi e della variante al Piano Regolatore. Nulla di nulla, terreno disponibile, collegamenti stradali pronti e trasporto pubblico garantito dalla Metro C e da un possibile prolungamento della Metro A da Anagnina, progetto tra l'altro che risale al Giubileo del 2000 e mai realizzato per la ristrettezza dei tempi.

Raggi e il Comune tra processi e carte impossibili
Così mentre Raggi e il Comune si dibattono tra processi, new diligence, delibera misteriose e annunci che hanno come unico obiettivo quello di non toccare nulla sino alla conclusione dell'iter processuale, Caltagirone si prende la sua rivincita e vede avverarsi la profezia contro lo stadio di Tor di Valle “non si farà mai” sussurrata quando Ignazio Marino portò in Consiglio Comunale la delibera di pubblica utilità. Poi venne Raggi e il gran tessitore delle cose romane riuscì a convincere l'assessore Berdini a sposare la causa di Tor Vergata.

La vendetta contro Parnasi
L'ultimo sassolino che Caltagirone si toglie dalla scarpa e la vendetta nei confronti dell'imprenditore Luca Parnasi al quale l'aveva giurata dopo la vicenda del palazzo della Provincia all'Eur. Da allora Parnasi e il suo gruppo, da “piccoli concorrenti” erano diventati pubblici nemici.

L'Ufficio stampa del Gruppo Caltagirone scrive ad affaritaliani.it

 

Loading...
Commenti
    Tags:
    stadio romastadio as romapallottator di valletor vergatavianinicaltagironevirginia raggiluca parnasieuronovapaolo berdinias romacessione as romavendita as romagiovanni malagòmovimento 5 stelledan friedkin
    Loading...







    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Raggi contro Lombardi: le due papesse M5S in rotta sulle elezioni a Roma 2021

    Raggi contro Lombardi: le due papesse M5S in rotta sulle elezioni a Roma 2021

    i più visti
    i blog di affari
    Coronavirus, analisi di un medico dell'emergenza operativo in pronto soccorso
    di Giusi Urgesi
    Coronavirus e openness cosmopolita? Risultato: libera circolazione dei contagi
    di Diego Fusaro
    Italia. Riforme che non possiamo più rimandare. Intervista ad Alessia Potecchi
    di Paolo Brambilla - Trendiest

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.