A- A+
Roma
Un fallito di successo. Vita e opere di Ennio De Concini in un libro da Oscar

di Patrizio J. Macci

Ennio De Concini è stato uno dei più prolifici sceneggiatori italiani, il suo genio nell’arte di scrivere per il piccolo e il grande schermo gli è valso un Premio Oscar per il soggetto e la sceneggiatura nel 1963 con Divorzio all’italiana diretto da Pietro Germi. Alla sua penna si deve lo sceneggiato cult La Piovra, nato nel 1984 come film tv a puntate e spinto dall’onda di un’audience di decine di milioni di telespettatori arrivato a dieci serie con protagonista un superlativo Michele Placido nei panni del Commissario Cattani.

Lo racconta Jonathan Giustini, critico musicale e studioso di cinema, in un volume che ha trovato la vita grazie al fiuto editoriale di Francesco Coniglio per i tipi di Iacobelli Editore “Chi si firma è perduto – Ennio De Concini Memorie di un fallito di successo”. Il titolo è riassuntivo della cifra umana di De Concini: supremo costruttore di tessuti narrativi e votato al “nascondimento” nel privato. Riuscì ad essere assente anche alla cerimonia di premiazione dell’Oscar che aveva vinto.Passeggiando tra le sue pagine si incontrano oltre ai protagonisti del cinema di quegli anni (Pasolini, Orson Welles, Cesare Zavattini, Ennio Flaiano, Stanley Kubrick, Roman Polansky, Peter Falk, Pietro Germi, Tinto Brass, Mario Bava, Gillo Pontecorvo, Mario Monicelli, Roberto Rossellini, Franco Zeffirelli) gli uomini politici, i poeti e gli scrittori che affollavano le stanze di Cinecittà alla ricerca di una collaborazione per sbarcare il lunario.

Chi si firma è perduto
 

Lo sceneggiatore italiano è stato uno dei pochissimi ad essere contattato da Stanley Kubrick per una collaborazione peraltro. Un volume torrenziale che, anche laddove si trasforma in una seduta di psicoanalisi, svela tra le righe le tecniche di scrittura di una sceneggiatura: come raddrizzare una storia nata male oppure come renderla interessante. Anche quando nega le proprie collaborazioni De Concini ammicca, suggerisce, sembra che stia per confessare e poi si rimangia tutto quello che ha detto sminuendo il proprio apporto. Centocinquanta sono le sceneggiature da lui firmate ufficialmente ma ad oggi è pressoché impossibile ricostruire quante e quali sono state le sue collaborazioni non firmate, le idee lanciate durante un pranzo o davanti a un bicchierino poi diventate capolavori per mano di altri. La morale che si evince dal libro è che l’anima dello storyteller è un dono, ma solo un certosino lavoro di bottega con ritmi forsennati al limite della follia possono portare a risultati. E’ difficile riconoscere il vero dal "romanzato" nelle sue parole.De Concini è scomparso nel 2008 con il rimpianto di aver avuto una vita diversa da quella che avrebbe voluto, forse avrebbe voluto diventare un grande romanziere o un poeta. Ma questa è un’altra storia, anzi un altro film.

Loading...
Commenti
    Tags:
    ennio de concinistanley kubrickpietro germifrancesco conigliostefania sandrellimichele placidopatrizio j. macci
    Loading...




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Coronavirus: Elisa D'Ospina posa in lingerie davanti al frigorifero di casa

    Coronavirus: Elisa D'Ospina posa in lingerie davanti al frigorifero di casa

    i più visti
    i blog di affari
    Gli avvocati lombardi contro lo sciacallaggio di chi sfrutta l'emergenza COVID
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Coronavirus. Roberto De Wan con la sua arte è in prima linea contro COVID-19
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Coronavirus: mancano le mascherine, ma presto avremo i bavagli
    di Diego Fusaro

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.