A- A+
Roma
Vigili Roma, si dimette il comandante Napoli. Scandali: “Il Comune sapeva”

Il Corpo dei Vigili Urbani di Roma vede cadere la testa del suo comandante: Stefano Napoli ha rassegnato le dimissioni in una lettera inviata a Virginia Raggi. Se ne va sbattendo la porta, anticipando di un mese l'addio e rovesciando sul sindaco tre pagine di bordate post inchiesta di Report e scandalo per il sesso nell'auto di servizio.

Come anticipato la settimana scorsa da Affaritaliani.it nel giorno successivo alla messa in onda del servizio di Report, Stefano Napoli si è dimesso. Di fronte agli scandali, la Raggi aveva scelto la linea soft, consentendo al supercomandante un'uscita dignitosa legata alla fine del contratto in scadenza il 31 dicembre e non una rimozione forzata sull'onda dell'emozione. Ma il piano del sindaco è saltato a tal punto che nella tarda serata di lunedì, a lettera già inviata, la Raggi ed il fido assessore al Personale Antonio De Santis hanno provato a smentire la notizia delle dimissioni nel tentativo di evitare l'ennesima brutta figura, ma senza riuscirci.

Napoli ha così scelto di dimettersi dopo solo cinque mesi inviando una lettera lunga tre pagine al solo sindaco di Roma in cui ha spiegato di non aver sentito la difesa della Raggi verso la sua persona e verso il Corpo: "Ho dovuto constatare con sorpresa e rammarico la mortificante assenza del benché minimo cenno, da parte sua (della Raggi, ndr), di vicinanza alla mia persona e al mio ruolo. Ciò è stato tanto più avvilente ove si consideri che l'amministrazione era ed è perfettamente a conoscenza del merito delle vicende oggetto di disinformazione e dunque le è perfettamente noto come i fatti siano stati mistificati in danno di Roma Capitale e della mia persona".

"L'inusitata invettiva mediatica esplosa a partire da lunedì 23 novembre - prosegue la lettera - ha investito e gravemente screditato sia il sottoscritto che l'intero corpo di polizia locale di Roma Capitale. Quali e quante mistificazioni sono state consumate. Così come immediatamente verificabile da chiunque avesse avuto o abbia reale interesse ad approfondire per amore di verità". Quanto ad uno dei passaggi dell'inchiesta televisiva che lo vede chiamato in causa, il dirigente sottolinea nella missiva: "Come si può ragionevolmente ignorare la vera e legittima natura della tanto scabrosa verifica richiestami dall'allora comandante del corpo Angelo Giuliani su sollecitazione dell'onorevole Marsilio, tantopiù che proprio quest'ultimo non ha mancato prima della puntata di Report di chiarire le vere ed inequivoche ragioni di quella interlocuzione?".

Secondo il sindaco, Stefano Napoli sarebbe dovrebbe riuscire laddove tutti i sindaci degli ultimi 10 anni avevano fallito, e cioè nello sradicamento degli orticelli creati ad hoc agevolati da un sistema burocratico e iper sindacalizzato. Una mission impossible che Napoli ha preferito non svolgere.

Dalla reggenza del “duro” Antonio Di Maggio, in cui i vigili urbani sembravano aver trovato la retta via, sembrano passati anni luce. Con il pensionamento dopo 4 anni di Di Maggio, il Corpo è piombato in cuna crisi che sembra senza fine. Dei caschi bianchi che sfidavano i Casamonica a colpi di ruspe c'è rimasto solo il ricordo.

Ora parte, di nuovo, il toto nomi in Campidoglio per la scelta del successore. Il pole resta Paolo Gerometta, il generale dell'Esercito collocato alla Risorse Umane del Campidoglio. Nei piani della Raggi dovrebbe essere lui ad avere il compiuto prendere in mano il Corpo dei Virgili Urbani di Roma.

Commenti
    Tags:
    vigili urbanivigili romasesso in auto vigili urbanicomando vigli urbanistefano napolireportscandalo vigilivirginia raggicomune romacapo vigili dimissionistefano napoli dimissionidimissioni comandante vigilipolizia locale roma


    Loading...
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Roma, Raggi come Satana contro le bancarelle che oggi scioperano. Mai successo

    Roma, Raggi come Satana contro le bancarelle che oggi scioperano. Mai successo

    i più visti
    i blog di affari
    Ascolti tv, “onda d’Urso”: picchi di share altissimi in prima serata
    Covid, il nuovo regime terapeutico: non è più vita, ma semplice sopravvivenza
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Professionisti uniti a TUTELA delle donne

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.