A- A+
Roma

La data ora è ufficiale. Il 27 aprile 2014 il Papa proclamerà santi Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II. Ad annunciarlo è stato lo stesso Papa Francesco durante il concistoro di cardinali in corso in Vaticano. Una data che non è stata scelta a caso da Bergoglio.

La canonizzazione di Angelo Roncalli e Karol Wojtyla avverrà infatti nella domenica in albis e dunque il giorno in cui la Chiesa festeggia la festa della Divina Misericordia, solennità istituita proprio da Wojtyla che nel 2005; una ipotesi già ritenuta probabile fin da quando il 5 luglio scorso, Papa Francesco aveva firmato il decreto di canonizzazione che riunito anche nell'immaginario dei cattolici, “due esempi luminosi dell'istituzione stessa del Papato”.

Un giorno di fine aprile, a primavera inoltrata, che sembra adatto a consentire ai fedeli di raggiungere la capitale. E già si parla di invasione. Tanti saranno i pellegrini in arrivo dalla Polonia, e non solo. Il ricordo di un pontefice tanto amato è globale e la causa di santificazione, già richiesta a gran voce il giorno dei funerali, si è compiuta in un tempo record: Wojtyla fu proclamato beato il 1 maggio del 2011. Per la causa di santificazione serviva però il riconoscimento di un nuovo evento inspiegabile. Ed il pronunciamento della consulta vaticana è arrivato proprio su un caso di una guarigione miracolosa avvenuta proprio il giorno della sua beatificazione: il secondo prodigio compiuto per intercessione del Papa polacco, sarebbe quindi avvenuto su una donna del Costa Rica colpita da una grave lesione cerebrale

Nel caso di Roncalli il Papa ha ulteriormente fatto uno “strappo” alle regole, approvando la canonizzazione di Angelo Giuseppe Roncalli senza alcun miracolo che la testimoni. Bergoglio lo ha dispensato dal processo relativo a un secondo miracolo dopo quello che ha portato alla beatificazione del 2000: la grazia concessa a suor Caterina Capitani guarita inspiegabilmente il 25 maggio 1966 dalle conseguenze di una grave emorragia.

Il prefetto per la Congregazione delle cause dei santi, Angelo Amato, ha tracciato un breve profilo biografico dei due futuri santi sottolineando in particolare "il loro servizio alla pace assimilandolo a quell'impegno a cui Vostra Santità ci sollecita".Una "mite fermezza", citata dal porporato con la quale i due papi hanno vissuto in "tempi di radicali trasformazioni", promuovendo "con autenticità" la dignità dell'uomo.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
santipapa francescowojtylaroncalli



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Zaino sospeso: l'iniziativa continua
Vaccino, Camilla Canepa morta: cade la formula "nessuna correlazione"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
la nomina dell'esperto per il risanamento aziendale (2)
Angelo Andriulo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.