I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Il Campione
Nicolò Mardegan, fin dal liceo l'impegno in politica. L'intervista
Nicolò Mardegan è un ragazzone di 31 anni, alto e con un sorriso contagioso. Ed è tra i coordinatori del Nuovo Centro-Destra a Milano. Oltre che consigliere della zona 8 (Quarto Oggiaro – Gallaratese – Fiera), rieletto nel 2011 – l’anno della vittoria di Pisapia - con quasi mille preferenze, risultando il più votato di tutto il centrodestra. “Quando tante persone credono in te è una grande responsabilità – dice. – A volte non so come riuscire a gestirmi tra il mio lavoro di avvocato, la fidanzata – che giustamente si lamenta – e la politica; ma è una vocazione, e le vocazioni vanno seguite.”

Lo zio di Nicolò, Michele Mardegan, è stato consigliere comunale Pdl. Ora è lui, il giovane Mardegan, a portare avanti la tradizione famigliare. Tutto è iniziato quando aveva 14 anni. Nel suo liceo scientifico, il Bottoni, erano giorni di autogestione. In un’assemblea alcuni ragazzi prendono la parola per sostenere che l’ecstasy fa bene. Nicolò alza la mano e dice, candidamente: “Ne siete proprio sicuri?” Loro lo aggrediscono. Prima verbalmente, dandogli del fascista. Poi fisicamente, prendendolo a schiaffi e disegnandogli falce e un martello sulla guancia con un pennarello.

“Decisi che dovevo combattere contro certe assurdità; così a dicotto anni appena compiuti accettai la proposta che mi fece mio zio di candidarmi al consiglio di zona 8 e divenni il più giovane consigliere di zona di Milano” ricorda.

Come Consigliere di zona incomincia a percorrere tutti i quartieri che la compongono, ad entrare in contatto con le varie associazioni che la animano a cercare di dare risposte ai mille piccoli e grandi problemi che gli vengono sottoposti dagli abitanti.
 
E a 20 anni diventa presidente della Commissione case popolari in zona 8. “Ho toccato con mano quanta povertà c’è in giro, quante persone senza una casa. E anche quanta illegalità, quanta criminalità. Mi sentivo in trincea. E ho collaborato perfettamente con colleghi di sinistra. Perché quello che ci univa, la voglia di aiutare, era molto più forte di ciò che ci divideva” dice.

Nel 2009 diventa Consigliere provinciale del Pdl, eletto in un collegio della zona 8 dove in passato il centrodestra non era mai riuscito ad esprimere un proprio candidato.

Da un paio d’anni ha dato vita al Laboratorio delle idee. Che organizza incontri con personalità dell’imprenditoria, della cultura, della politica. Come Fedele Confalonieri, Franco Zanon, Pietro Ichino, Mario Moretti Polegato, Letizia Moratti, Luciano Violante, Sandro Veronesi  e tanti altri. A ogni incontro partecipano sui 400 giovani: un successone. “E sono quasi tutti ragazzi che non fanno politica, e non schierati politicamente” sottolinea.

Il centrodestra oggi a Milano? “Come nel resto d’Italia: è un deserto. Berlusconi ha fatto il suo tempo, ma è ancora a capo del partito più forte. E non abbiamo ancora un vero leader riconosciuto, capace di mettere tutti  d’accordo.”

Tra due anni ci sono le elezioni comunali…“E proprio per questo dobbiamo metterci al lavoro da subito. Serve un cantiere, coinvolgere gente, trovare il candidato giusto: una persona nuova, pulita, capace…”

Il merito paga in politica? “Purtroppo paga poco in Italia, figuriamoci in politica, dove si va avanti perché si è legati a una corrente…  Anzi, il merito è penalizzante. Se sei bravo diventi pericoloso: un nemico. Ma io credo nel merito. Se non funzioni vai cambiato. Punto e basta. Anche se ti chiami Berlusconi.”

Mario Furlan

Iscriviti alla newsletter
Tags:
nicolò mardeganncdcentrodestramilano 81enne
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna

ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.