A- A+
Il notaio conferma?

Gentili lettori,

vista la grande quantità di quesiti inviati alla rubrica "il notaio conferma?", vi segnaliamo che i notai potranno rispondere solo alle questioni di interesse generale formulate in un testo che non superi le 800 battute in modo da consentire a tutti, tramite la lettura della rubrica, di trovare un primo orientamento ai propri dubbi.

Per approfondire specifiche questioni personali vi suggeriamo  di rivolgervi direttamente agli sportelli di consulenza gratuita - a cura dei consigli notarili locali - attivi in quasi tutti i comuni italiani. Per informazioni e indirizzi:

http://www.notariato.it/it/notariato/chi-siamo/consiglio-nazionale-notariato/sportelli-cittadino.html

 


QUESITO
A febbraio 2011 ho acquistato la mia prima casa, grazie all'aiuto dei miei genitori e accendendo un mutuo. Al momento dell'acquisto ero fidanzata. A fine 2011 mi sono sposata e oggi vivo con mio marito a casa mia. Poiché voglio tutelare i mie genitori, che mi hanno aiutato economicamente, e, di riflesso, mia sorella, come posso evitare che, in caso di mio decesso e in assenza di figli, resti tutto solo a mio marito e i miei genitori non possano recuperare neanche i soldi che loro mi hanno dato per aiutarmi ad acquistare? C'è possibilità di fare una scrittura privata o testamento ad hoc?

RISPOSTA
Premetto che in caso di suo decesso senza figli, suo marito non riceverebbe per legge l'intera eredità, ma concorrerebbe alla successione con i suoi genitori e con sua sorella. E' pur vero che a suo marito spetterebbe la quota maggiore dell'eredità. La tutela della posizione patrimoniale dei suoi genitori e di sua sorella potrebbe derivare dalla sottoscrizione di una "ricognizione di debito", cioè di una dichiarazione con cui lei riconosca di avere ricevuto un prestito dai suoi genitori. In questo modo, se lei dovesse venire meno prima dei suoi genitori il debito cadrebbe in successione trasmettendosi pro quota ai suoi eredi. Allo stesso modo, qualora i suoi genitori dovessero mancare senza avere provveduto a sostenere economicamente sua sorella come hanno fatto con lei, essi trasmetterebbero per successione il loro credito: esso si estinguerebbe per quanto attiene alla quota di eredità trasmessa a lei, ma sopravvivrebbe per la quota di eredità trasmessa a sua sorella, che quindi risulterebbe tutelata nei suoi confronti.

QUESITO
Sono celibe e vivo da 40 anni con mia sorella e mio cognato che hanno un figlio, mio nipote; ho altri nipoti ma io vorrei lasciare i miei beni, al figlio di mia sorella, lo posso fare?

RISPOSTA
La risposta è positiva. Con un testamento può nominare il nipote erede universale, in quanto nel suo caso non esistono soggetti ai quali è riservata per legge una quota del patrimonio. Raccomandiamo di redigere correttamente il testamento, in forma olografa o pubblica, in modo che non ci siano difetti di natura formale che ne potrebbero provocare l'impugnazione.

QUESITO
Ho da poco accettato un eredità con beneficio d'inventario. Tra qualche giorno il cancelliere darà inizio all'inventario. Siamo chiamate all'eredità io e mia sorella, con cui non vado d'accordo. Anziché presenziare posso fare una delega, in modo tale da non essere costretta ad incontrarla? Ovviamente la farei al mio avvocato di fiducia, o sarebbe meglio che la delega la facesse lei visto che sono io la richiedente dell'inventario?

RISPOSTA
Deve fare una procura per atto pubblico tramite Notaio. E' una procura che non deve essere registrata se occorre solo per l'inventario e può conferirla tranquillamente al suo avvocato. Tra l'altro, se è stata data notizia dell'inizio dell'inventario e se sua sorella ha la residenza nel circondario del Tribunale, si potrebbe procedere all'inventario anche senza la presenza della stessa.

Tags:
notaio
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.