A- A+
Food da non usare
Cucina cinese, a Milano dal 1974 sapori d'oriente

Nel 1974 la famiglia Sun originaria della regione cinese dello Zhaijan apre la Muraglia in piazza Oberdan (dove oggi c'è il negozio di Tommy Hilfinger.
Furono tra i primi a proporre ai milanesi la cucina cinese classica, importando sapori e profumi di un Paese lontano. Anni in cui trionfava la cucina Toscana delle grandi famiglie di ristoratori, in buon numero originari di Chiesina Ozzanese o paesi limitrofi.

Così come da Wenzhou provenivano i cuochi del dragone.
Il 7 luglio del 1980 apre Il Giardino di Giada in via Palazzo Reale alle spalle del Duomo.
Oggi dopo 35 anni la qualità è la cura della cucina tradizionale sono ad un livello davvero notevole, con piatti ricercati è mai banali, in un ambiente molto piacevole con tavoli ben disposti e servizio attento e cortese.

giardino di giada (7)
1980 apre il Giardino di Giada

Dalla cucina suggeriamo senza dubbio la Pancetta del poeta, della regione  Hanzhou, delicati cubi di pancetta lentamente che mantengono sapore e fragranza.

giardino di giada (8)
Una giovane Isabella Rossellini 

Poi il branzino al vapore con zenzero e cipollotti, tipico della cucina cantonese E le verdure cinesi saltate di Shangai. Da assaggiare anche il vitello Sichuan con verdure piccante agrodolce.

Il Giardino di Giada è frequentato da politici cinesi, governatori, sindaci in missione in Italia, vi è stata la moglie del primo ministro cinese, e poi attori e attrici tra cui Monica Bellucci è il maestro Zhang Yimou, ma per Carmen Sun, la proprietaria, tutti i clienti sono uguali e soprattutto "mai disturbarli mentre siedono a tavola".
Valida carta dei vini con alcune ottime etichette italiane e scelta di birra cinese e Heneiken.

GUARDA LA VIDEOINTERVISTA A CARMEN SUN

 

Nel 2009 prosegue l'attività imprenditoriale della famiglia Sun con l'apertura, poco più avanti nella stessa via, del Jade Cafè, un locale moderno e accogliente che propone oltre alla cucina cinese, piatti thailandesi, indonesiani, coreani e una selezionata scelta di cucina giapponese.
Adatto per pranzo, molto frequentato, il locale è piacevole con l'atmosfera serale per una cena che consente di percorrere diverse cucine dell'Asia.

giardino di giada (21)
Uramaky di riso nero

Ed ecco qualche suggestione.
Ali di pollo alla giapponese con maionese al curry, Polpette gamberi e castagne d'acqua. Tra gli antipasti.
Al Sushi man chiedete Raimbow, Nighiri misto, Uramaky di riso nero anche in versione crispy, davvero notevoli.

E in Thailandia non perdete il Pad Thai, larghi noodles saporiti e interessanti. Originale e gustoso il riso con gamberi e ananas servito direttamente nel mezzo frutto scavato.

Segnaliamo anche Involtini carta di riso. Tataky misto leggermente scottato con le spezie e Uramaky di astice fresco.
La cucina è guidata dallo chef Pan Xiaoyong

 

Tags:
cinese-cucina-ristorante-giada-1974
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Estate 2021, le bellezze made in Italy scelgono il Belpaese. FOTO

Estate 2021, le bellezze made in Italy scelgono il Belpaese. FOTO


casa, immobiliare
motori
Mercedes: il futuro è completamente elettrico

Mercedes: il futuro è completamente elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.