A- A+
Food da non usare
Expo.Beppe Sala si racconta ad Affari."Al termine, vorrei la cittadella universitaria"

Giuseppe Sala, è intervenuto in diretta streaming dalla redazione di Affaritaliani per "Coffee break in diretta con..." raccontando la sua eseprienza di Commissario Unico di Expo Milano 2015.

"Le istituzioni sono con noi, si lavora insieme per ottenere il massimo risultato. Non si è sempre d'accrodo su tutto, ma lo stesso Renzi avrebbe potuto non confermare il mio incarico e invece ci ha dato fiducia. Il sindaco Pisapia? Quando sentì un suo commento durante le primarie lo chiamai per chiarici. E' venuto per un brakfast a casa mia e ci siamo spiegati. Cosa mangiammo? Frutta e youghurt. Maroni è presente per la sua parte, ad esempio nell'aver coinvolto le scuole. Letizia Moratti? Ha avuto un ruolo fondamentale per la vittoria di Milano ed è anche intervenuta personalmente su aspetti finanziari, dando un grande aiuto".

Sala non nega le difficoltà vissute un anno fa, nè gli errori compiuti, ma conferma la sua fiducia sui visitatori che arriveranno dall'estero. "Per gli stranieri - sottolinea - non è ancora tempo di vacanze, arriveranno 700.000 persone dagli Stati Uniti e un milione di cinesi (stando ai biglietti venduti)".

Ci racconta l'esperienza di vivere costantemente sul sito espositivo partecipando a incontri, eventi e "girando con la macchinina elettrica per controllare tutto. Lo ammetto sono un perfezionista, ma Expo deve essere così: sicuro, pulito e un luogo piacevole dove vivere esperienze interessanti e divertenti, soprattutto per i bambini e le loro famiglie". 

Quando pensa al lascito di Expo, a cosa realizzare sulla vasta area dopo il 31 ottobre, ha le idee chiare "sarebbe davvero bello che nascesse la cittadella universitaria, certo ci vuole una intenzione comune di diversi soggetti, innazitutto il governo, ma sarebbe una ottima destinazione. Quella che sarà una battaglia personale è affinchè non vengano abbattuti i padiglioni o la maggior parte di essi. Alcuni Paesi hanno già confermato che li lasceranno a disposizione, il mio preferito, il Padiglione Zero, vorrei restasse per continuare ad essere visitato".

Nella sua personale lista dei padiglioni più interessanti, Giuseppe Sala mette quello della Korea e poi racconta di provare spesso i ristoranti presenti ad Expo, ma anche i chioschi di panini o cibo di strada. "Ottimo il panino con il prosciutto crudo di Langhirano del chiosco Beretta - suggerisce - o il panino con l'aragosta del Maine disponibile nell'area Street Food degli Stati Uniti. e poi, pane, pizza e focacce, nel cluster dei cereali.

"Stiamo lavorando per diminuire le code sia all'ingresso che ai padiglioni - spiega Sala - soprattutto con l'arrivo del caldo, le attese devono diminuire. E cercheremo di arricchire la parata della mascotte Foody per far divertire le famiglie".

Dopo oltre mezz'ora Sala torna ad Expo dove sta per arrivare una delegazione dalla Cina guidata dal vicepremier che porterà anche contatti di Business per scambi commerciali.

GUARDA LA VIDEOINTERVISTA A GIUSEPPE SALA

 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
expo-sala-cittadella-universitaria
in evidenza
Mentana all'inizio della maratona Il Colle, il voto e l'ironia social

Quirinale/ Rete scatenata

Mentana all'inizio della maratona
Il Colle, il voto e l'ironia social

i più visti
in vetrina
Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO

Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO


casa, immobiliare
motori
Mini classica si converte all'elettrico

Mini classica si converte all'elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.