A- A+
Food da non usare
E’ morto Giacomo Tachis, l’enologo di Sassicaia, Tignanello e Solaia

 

Giacomo Tachis, il padre del rinascimento enologico italiano, si è spento nella sua casa in Toscana. Fu “l’inventore” del Sassicaia, del Tignanello e di decine di altri vini inconfondibili, che hanno segnato la storia. Era nato a Poirino (Torino), il 4 novembre 1933.

Tachis si definiva ironicamente un 'mescolavino'. In realtà è stato inventore di grandi vini tra cui i supertuscan Tignanello e Solaia, nel Chianti, e Sassicaia a Bolgheri. Giacomo Tachis è stato storico direttore delle Cantine Antinori per 32 anni e ha condotto scelte audaci ed innovative. Nel 2014 gli fu conferita la medaglia d'oro con il Pegaso, massima onorificenza della Regione Toscana,consegnata alla figlia Ilaria perché impossibilitato a muoversi. Tachis amava ripetere:"Il vino non conoscerà mai crisi perché la gente lo beve e lo berrà sempre".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
enologo
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana

Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.