A- A+
Food da non usare
Sushi B: creatività giapponese nel giardino verticale

Niimori Nobuya eclettico e carismatico executive chef guida una brigata di tutto rispetto con 5 chef giapponesi e 6 italiani, proponendo sia la veste tradizionale della cucina nipponica sia una fusion di qualità, entrambe con materie prime di altissima qualità.

E nella composizione del sushi, la materia prima, unita alla maestria degli chef nipponici, consentono un'esperienza davvero di livello.

Originale e cretiva la composizione degli ingredienti dei Nigiri come qullo con gambero tempura o polpa di granchio e caviale nonchè il "Salmone con caviale di melanzana e gelatina di yuzu".

GUARDA LA VIDEOINTERVISTA ALLO CHEF NIIMORI NOBUYA

 

 

Il cocktail bar, situato nella zona superiore, accoglie i clienti con un'atmosfera rilassata ed intima, moderna e ricercata al tempo stesso. Il bar è affidato ad Alessandro Avilla e Lorenzo Andreoni rispettivamente ex Dry e Nobu, solo per citare le ultime esperienze meneghine, ma con importanti esperienze internazionali, che gestiscono 250 alcolici tra distillati e liquori.

Da provare i drink a base di Sakè come il "Shinkansen" ispirato al treno ad alta velocità giapponese per la facilità con cui scende in gola.. 

Completa il team  Marco Mazzilli, il direttore, che ha selezionato più di 400 etichette per la carta di Sushi B, con un’ampia selezione di saké.

Oltre alla citata selezione di sushi e alla straordinaria qualità del sashimi, sono interessanti i piatti speciali e i secondi di pesce come l’hamburger di tonno alla Teppanyaki con uovo marinato, salsa di soia 6 ore e dressing Sushi B, “Karaaghe” di rana pescatrice con friggitelli e salsa ponzu, le cappesante americane con asparagi arrostiti, profumo di burro di Normandia e salsa di soia o il rombo alla Teppanyaki con fave, fagiolini e piselli. Per i secondi di carne invece lo squisito filetto di Wagyu 150g alla Teppanyaki da degustare lentamente, come l’arrosto di petto di anatra “Mulard Lafitte”  con foie gras di anatra al profumo di sansho.

Il capitolo dessert è scritto da Bruno Manganaro, pedigree in cui si annoverano Park Hyatt, Trussardi alla Scala e Grand Hotel Et de Milan: decisamente innovativi con incursioni giapponesi.

 

Tags:
sushi-giappone-food-cucina
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Giornata Api, Lamborghini impegnata per la salvaguardia dell’ecosistema

Giornata Api, Lamborghini impegnata per la salvaguardia dell’ecosistema


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.