A- A+
Food da non usare
Pitti Immagine e “Taste”, salone glamour dell'enogastronomia

Di Maura Babusci

Si è da poco conclusa “Taste. In viaggio con le diversità del gusto”, nona edizione del salone-evento dedicato alle eccellenze enogastronomiche, del food lifestyle e del design della tavola, organizzato da Pitti Immagine e nato dalla collaborazione con il gastronauta Davide Paolini. Hanno partecipato alla manifestazione, dall'8 al 10 marzo presso la Stazione Leopolda di Firenze, 300 aziende selezionate tra produzioni di nicchia e di livello, provenienti da quasi tutte le regioni d’Italia, che hanno proposto i loro prodotti e novità anche nell’area Alcatraz, attraverso uno speciale set di allestimento curato dall'architetto Alessandro Moradei. Durante i tre giorni di degustazioni, anticipazioni, acquisti ed eventi, il capoluogo toscano si è trasformato in un palcoscenico/laboratorio pronto ad accogliere le ultime idee e le nuove tendenze relative al cibo di qualità.

“Taste” è divenuto il salotto italiano del mangiare e bere bene, luogo in cui - tra cibi, vini, oggetti e idee - si danno appuntamento i migliori operatori internazionali dell'alta gastronomia, assieme al pubblico sempre più vasto e appassionato dei foodies, alla continua ricerca di prodotti, input e nuove passioni enogastronomiche da coltivare. Oltre alle novità e agli eventi ospitati dalla Stazione Leopolda, è tornato anche il ricco calendario di “FuoriDiTaste”, programma di appuntamenti che si svolgono in città: in pratica e per una settimana all’anno, i percorsi del sapore “invadono” letteralmente Firenze.

Agostino Poletto, vice-direttore generale di Pitti Immagine, ha premesso sulla manifestazione: «Taste è sempre di più l’appuntamento di riferimento per gli operatori dell’alta gastronomia e della ristorazione, e per il pubblico di appassionati di cibo di qualità, un viaggio nei sensi e nelle idee, alla scoperta dei tanti modi in cui oggi si esprime e si sperimenta il gusto. Se nelle passate edizioni abbiamo omaggiato i protagonisti del gusto, e a seguire i luoghi in cui il cibo va in scena, questa volta “Pitti Taste” lancia il tema della “Fabbrica del Gusto”, e lo fa grazie alla creatività di Gianluca Biscalchin, uno dei più originali illustratori enogastronomici del momento: per celebrare il lavoro, l’esperienza e la maestria della pratica quotidiana degli artigiani alimentari, tra tradizione e innovazione. Perché “Taste” a ogni edizione è palcoscenico per le nuove idee, le tendenze più fresche di oggi, quelle che faranno discutere e diventeranno gli stili di vita di domani. Perché “Taste” presenta non solo “il meglio del meglio” del cibo italiano di qualità, ma esalta il suo grande valore nel sistema culturale: perché il cibo è una cosa seria, ma al tempo stesso è fatto d’idee, spettacolo e divertimento».

I visitatori del salone-evento hanno avuto l'opportunità di passare dal percorso attraverso gli stand degli espositori enogastronomici al “Taste Tools”, area dedicata agli oggetti di food & kitchen design, agli strumenti usati dagli chef o da chi semplicemente ama stare tra i fornelli, che vanno dai capi di abbigliamento alle attrezzature tecniche e professionali per la cucina. I partecipanti hanno avuto accesso al “Taste Ring & Taste Events”, arena cultural-gastronomica associata a un ricco programma di iniziative tra cui mostre, presentazioni di libri, gare di cucina organizzate da Pitti Immagine e dagli espositori. Hanno potuto prendere parte anche al programma off del salone che ha coinvolto nomi del calibro di Riccardo Barthel con il suo nuovo progetto “Desinare”, Eataly, la Casa d'Aste Pananti, Ladurée, Il Borro (di proprietà della famiglia Ferragamo), il ristorante Il Palagio del Four Seasons Hotel, la boutique Flair, Coin, La Rinascente, Sensus Luoghi per l'Arte Contemporanea, l’Odeon Bistro, Dei Frescobaldi Ristorante & Wine Bar più tanti altri.

“FuoriDiTaste” ha inglobato, fra l'altro, “Piccoli lussi quotidiani. Uno chef al supermercato”, show cooking guidato da Gianfranco Vissani per presentare il nuovo progetto realizzato in collaborazione con Gastronomia Toscana. E, ovviamente, non potevano mancare eventi di moda come “Tribute to Versace: Food, Fashio & Fine Wine”. Per la serie quando la moda incontra il cibo, è stata realizzata una mostra di abiti vintage firmati Versace ospitata presso il Lungarno Bistrot e associata alla degustazione di cioccolato, vino, peperoncino e cheesecake. Fra gli eventi dell'edizione da poco conclusa anche una partecipazione speciale, firmata Richard Ginori 1735. Un’esplosione di creatività e stile che ha visto la storica maison fiorentina di porcellane protagonista all'interno dello Spazio Alcatraz: un'installazione composta da circa 600 frammenti di collezioni Richard Ginori, fluttuanti in aria per creare uno spettacolare effetto visivo tridimensionale ha rappresentato un omaggio al nuovo corso della Richard Ginori. Il brand, infatti, è stato acquistato lo scorso anno da un altro marchio fiorentino d’eccellenza: Gucci.

Tags:
tastefirenzepitti
in evidenza
La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

Guarda la gallery

La confessione di Francesca Neri
"Sono una traditrice seriale"

i più visti
in vetrina
Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.