A- A+
Coppie di... fato
La lettera/ "Un manipolatore vuole rovinare il rapporto con le mie figlie"

Violenza fisica e psicologica subita da parte di parenti o partner? Personalità devianti e disturbate con le quali vi relazionate ? Difficoltà a gestire la conflittualità familiare derivante da maltrattamenti ? A darvi una mano su Affaritaliani.it "Coppie di... fato: vittime, crimini e misfatti in famiglia", la rubrica al servizio dei cittadini tenuta dalla dottoressa Cinzia Mammoliti, criminologa, formatrice e autrice del saggio in materia di violenza psicologica "I serial killer dell'anima" (ed. Sonda). Per contattare la nostra specialista e avere consigli e aiuto scrivete a: lettereallacriminologa@affaritaliani.it

DOMANDA
Ho conosciuto A. 5 anni fa, dopo una separazione sofferta da mio marito col quale ho vissuto quasi 20 anni. Entrambi in età più che matura abbiamo iniziato una frequentazione a piccoli passi, senza grande passione ma con progettualità e intenzioni che almeno all'inizio mi sembravano serie. Un mutuo insieme, un'attività commerciale e poi la convivenza con le mie figlie ormai grandi che l'hanno accettato imprevedibilmente molto bene entrambe. Ma col tempo ho scoperto un uomo molto diverso da quello che avevo conosciuto all'inizio. Menzogne costanti, debiti contratti di nascosto, dipendenze che ignoravo avesse (tipo quella dal gioco d'azzardo e da internet) e così abbiamo iniziato a litigare spesso, in maniera a volte anche molto violenta. In queste occasioni lui fa di tutto per mettermi contro le ragazze. Fa la vittima con loro, si lamenta di me e mi mette in cattiva luce; mi rinfaccia i sacrifici fatti per vivere insieme. E la tragedia é che le mie figlie prendono spesso le sue difese. Non so più cosa fare nè riesco a capire perchè questo accada.
Cosa mi consiglia di fare?
Cordialmente,
Serena D.

RISPOSTA
Viene innanzitutto da domandarsi se ritiene sia il caso di continuare una relazione con un uomo che si è rivelato così diverso rispetto a come si era presentato e se i conflitti che si trova costretta ad affrontare siano costruttivi o meno. Credo sia impossibile prescindere da questo interrogativo soprattutto alla luce delle sue considerazioni su una persona che non mi sembra godere minimamente della sua stima, come chiaramente si evince dalla sua lunga e mail che per ragioni di spazio ho dovuto tagliare. Forse all'inizio sì, anche se non si é trattato di un sentimento partito tanto dalla pancia e dal cuore quanto da un certo calcolo e una possibile convenienza. Le sue figlie ritengo avessero maturato una profonda sfiducia nella capacità di accudimento del loro vero padre e forse hanno riversato aspettative sul suo nuovo compagno sperando in una specie di riscatto sul passato. Forse dovrebbe provare a parlar loro e manifestare esplicitamente i suoi bisogni: quello di essere compresa innanzitutto. Compresa ed ascoltata, cosa mi par di capire che le è più o meno sempre mancata. Un cordiale saluto
Cinzia Mammoliti
www.cinziamammoliti.it

Tags:
manipolatorerapportofiglie
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.